Le notizie della settimana di Berlino e della Germania in breve (30 ottobre-5 novembre)

Dalla cronaca, con la notizia del danneggiamento della East Side Gallery da parte degli ultrà del Feyenoord, alla storia del tradizionale Brezel, passando alle mostre e agli eventi da non perdere questa settimana

Tra le notizie della settimana riguardanti Berlino e la Germania, abbiamo fatto un riepilogo di alcune delle più interessanti apparse su Berlino Magazine. Inoltre con le nostre guide abbiamo elencato per voi tutti gli eventi e le mostre da non perdere questa settimana nella capitale. Di seguito potete trovare alcuni degli articoli di questa settimana divisi per categoria.

LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA A BERLINO E IN GERMANIA

Berlino, ultrà del Feyenoord Rotterdam imbrattano la East Side Gallery prima del match contro l’Union Berlin

Nella notte di mercoledì 3 novembre alcuni ultrà della squadra olandese Feyenoord Rotterdam – in città per assistere al match della Conference League contro l’Union Berlin di giovedì 4 novembre – hanno imbrattato un pezzo dell’East Side Gallery, uno dei monumenti più famosi di Berlino, il tratto più lungo del Muro che divideva la città. Intorno all’1:45 di mercoledì notte un addetto alla sicurezza aveva notato due uomini con il viso coperto che stavano imbrattando un tratto dell’East Side Gallery. Gli ultrà sono riusciti a scrivere “Feyenoord” con bombolette spray, imbrattando 18 metri del monumento. La polizia, subito allertata, è riuscita ad arrestare due ragazzi di 21 e 25 anni che erano scappati dopo lo sconsiderato gesto.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Frits Enk (@beardhague)

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Coronavirus in Germania, numero record di nuovi contagi. Preoccupazione per le terapie intensive

La quarta ondata di contagi da Coronavirus ha travolto la Germania con tutta la sua forza. Se ieri si erano registrati quasi 34.000 contagi, oggi, venerdì 5 novembre, secondo i dati ufficiali del Robert Koch Institut, ne sono state segnalati ben 37.120. Si tratta del numero più alto dall’inizio della pandemia. Anche i decessi non accennano a diminuire con 154 morti nelle ultime 24 ore. A preoccupare, e molto, anche il lento ma costante aumento dei ricoverati in terapia intensiva. Il dottor Gerald Gaß, presidente del consiglio di amministrazione della Società ospedaliera tedesca, intervistato da Die Welt ha affermato che l’80% dei ricoverati è non vaccinato.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Berlino invita tutti i vaccinati 6 mesi fa a farsi la terza dose

Il Ministro federale della salute Jens Spahn (CDU) aveva già dato il via libera alla terza dose per tutti, a patto che la seconda fosse stata inoculata almeno 6 mesi prima. Tuttavia, quest’informazione non era stata comunicata in modo chiaro ai singoli Stati federali. Solo ora, infatti, la Senatrice alla salute di Berlino, Dilek Kalayci (SPD), ha dichiarato che nella capitale tutte le persone che hanno la doppia dose da almeno 6 mesi potranno riceverne una terza. Dunque, sono stati rimossi tutti i limiti legati all’età e alla presenza di patologie pre-esistenti. La terza vaccinazione è aperta a tutti e si può ricevere liberamente nei centri di vaccinazione, dal proprio medico o negli spot mobili dedicati.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Nelle scuole di Berlino si sta sconsigliando la visione di Squid Game

Il 17 settembre ha debuttato su Netflix la serie evento sudcoreana Squid Game. Da allora, la stampa e il pubblico non parlano d’altro. Nei nove episodi un folto gruppo di persone con problemi di debiti e di emarginazione sociale si sfidano in quelli che sembrano innocenti giochi per bambini. Chi perde, però, viene brutalmente ucciso. La violenza, il sangue e la crudeltà che permeano l’opera del regista Hwang Dong-hyuk hanno subito allarmato genitori e insegnanti, che in alcuni Paesi hanno anche chiesto la cancellazione della serie. La cattiva influenza di Squid Game su bambini e ragazzi è stata segnalata anche in una scuola di Berlino.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Berlino, poliziotti fanno piegamenti (con video) sul Memoriale delle vittime dell’Olocausto di Berlino

Due poliziotti, in divisa, si sono filmati mentre erano intenti nello svolgere dei piegamenti sulle braccia sul Memoriale dell’Olocausto di Berlino. Questo accaduto ha suscitato sgomento nell’opinione pubblica per due ovvie ragioni: la prima perché il memoriale è un luogo che raffigura la perdita di milioni di persone, motivo per cui dovrebbe essere rispettato come luogo di raccoglimento e riflessione. Secondo, perché l’atto è stato compiuto da due uomini che, con la loro uniforme, rappresentano ufficialmente lo Stato tedesco.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

NOTIZIE DELLA SETTIMANA: STORIE DI BERLINO E DELLA GERMANIA

La storia dei Brezel, il celebre pane tanto amato in Germania e non solo

Chi pensa che la Germania non abbia una tradizione culinaria ben radicata si sbaglia. Uno dei piatti con una storia antica alle spalle è il Brezel. La pagnotta a forma di anello con le estremità annodate sembra essere nata  nel Medioevo, anche se sulla sua origine ci sono ancora delle incertezze. Il Brezel è molto diffuso soprattutto a Monaco di Baviera, dove spesso si mangia assieme al tradizionale Weißwurst e alla senape dolce. Il pezzo di pane intrecciato, però, ha conquistato i palati di tutta la Germania e non solo.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Stefano Cassetti: attore italiano a Berlino

«Mi ero appena laureato in design e prima non avevo mai pensato di fare l’attore. Per caso, mi ritrovai catapultato in un mondo tutto nuovo.» Classe 1974, Stefano Cassetti è nato a Brescia, dove ha vissuto fino alla fine del liceo. Subito dopo è approdato a Milano, città che lo ha adottato per tutta la durata della sua carriera universitaria alla facoltà di Architettura del Politecnico. Nel 1999 si è laureato in Disegno Industriale, con una tesi sull’attesa negli spazi della mobilità, uno studio sul potenziale rivoluzionario del tempo libero. Il suo futuro sembrava già scritto, finché un incontro fortuito gli ha cambiato la vita.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

NOTIZIE DELLA SETTIMANA: GLI EVENTI E LE MOSTRE A BERLINO E IN GERMANIA

A Berlino arriva Made in Berlin una fiera con tantissimi prodotti regionali e artigianali

Sabato 6 e domenica 7 novembre arriva a Berlino Made in Berlin, la fiera che ha lo scopo di mettere in risalto il lato creativo e artigianale della città. La STATION-Berlin, infatti, durante il weekend accoglierà una vasta gamma di espositori berlinesi con i loro prodotti. Si potranno trovare accessori, prodotti d’arredamento, moda, benessere, fino ai prodotti high-tech e alle attrezzature per il fitness. Ovviamente saranno presenti anche numerosi stand gastronomici, con un’ampia offerta di bevande, cibo e liquori. Il comune denominatore di tutti i prodotti è l’artigianalità e la produzione regionale, made in Berlin, appunto.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

A Berlino la mostra fotografica Easy Rider Road Show dedicata al lato sovversivo e selvaggio del ciclismo

Il 13 novembre 2021 a Berlino verrà inaugurata una speciale mostra fotografica dedicata alla bicicletta. Fino al 27 marzo 2022 il Märkisches Museum ospiterà “Easy Rider Road Show”. La mostra ha lo scopo di mettere in evidenza un lato particolare del ciclismo: quello selvaggio e sovversivo. I progetti fotografici vogliono ispirare il pensiero utopico e sottolineare la potente connessione che le biciclette possono creare tra le persone. I fotografi internazionali racconteranno attraverso le loro immagini scattate in giro per il mondo storie di sottoculture e di comunità aperte al mondo della bicicletta, presentata come un veicolo di azione comune e una promessa di libertà.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

A Berlino la 37esima edizione dell’International Short Film Festival

Dal 16 al 21 novembre la città di Berlino ospiterà l’International Short Film Festival. Preceduto dal Berlinale, l’Interfilm non solo è il secondo film festival per importanza, ma è anche il secondo short film festival più antico della Germania dopo l’Oberhausen. Nel mese di novembre, per sei giorni, cinema selezionati in tutta Berlino proietteranno film di corta e media durata provenienti da tutto il mondo. La serata inaugurale dell’Interfilm avrà luogo martedì 16 novembre a partire dalle ore 19.30. Si tratterà di una piccola anteprima relativa al programma dell’interno Festival.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Gli eventi a Berlino da non perdere nella settimana dal 3 al 9 novembre 2021. La guida giorno per giorno

Moltissimi gli eventi a Berlino che si svolgeranno anche questa settimana, da mercoledì 3 a martedì 9 novembre. Dai numerosi concerti – tra cui quelli degli Alice Gift, della band indie The Sherlock e di Martin Barre, fondatore del leggendario gruppo inglese Jethro Tull – alle serate nei migliori club berlinesi in cui potrete ballare fino all’alba passando per gli eventi enogastronomici come il VeggieWorld dedicato al cibo vegetariano e vegano. A questo link potete leggere tutti gli eventi del mese a Berlino.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Le mostre di Berlino da non perdere questa settimana. Dall’1 fino al 7 novembre

In seguito all’allentamento delle restrizioni nella capitale, continuano ad essere numerosi gli eventi culturali, tra cui le mostre. Di seguito troverete la lista di quelle più interessanti che si terranno a Berlino dall’1 fino al 7 novembre.

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

NOTIZIE DELLA SETTIMANA: LUOGHI DA VISITARE

Il Gasometro di Berlino, monumento simbolo di un’epoca che non c’è più

Amanti delle altezze siete pronti a conoscere un nuovo posto da cui ammirare Berlino dall’alto? Se vi piace contemplare le città a due passi dal cielo, il Gasometro di Schöneberg fa per voi. Infatti l’ormai dismesso impianto industriale dell’ex sito GASAG di Schöneberg oggi è visitabile e vi permette di guardare Berlino da un altro punto di vista. Non solo il panorama è suggestivo, ma l’intera “scalata” si rivelerà un’esperienza emozionante!

Ne abbiamo scritto più approfonditamente qui

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Notizie della settimana da PexelsLicenza Pexels

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *