Piene le terapie intensive di tre ospedali di Berlino. Solo il 12% dei posti totali cittadini è libero.

Il sistema sanitario di Berlino comincia a soffrire sempre di più l’aumento dei cari gravi da Covid-19

Le unità di terapia intensiva di tre ospedali di Berlino non hanno più posti disponibili: si tratta dell’Emil von Behring (zona Zehlendorf), della Humboldt a Borsigwalde(tra Wittenau e Reinickendorf) e l’Auguste-Viktoria-Klinikum (Schöneberg) sono interessate. Secondo quanto raccolto dalla Berliner Zeitung anche altri ospedali rischiano di raggiungere il limite nei prossimi giorni.

La situazione delle terapie intensive di Berlino e in tutta la Germania

Al momento in cui scriviamo, secondo i dati interattivi della mappa della Morgenpost, a Berlino ci sarebbero 309 ricoverati in terapia intensiva a causa del Covid-19. Altri 810 posti sono occupati da persone con altre patologie Ci sarebbero 147 posti ancora disponibili, il 12% del totale, il dato peggiore di tutti gli stati del Paese. Nelle ultime posizioni si trovano: l’Assia (14% di posti liberi), Brema (15%), Baviera (19%) e Nordreno-Vestfalia (19%).  Se parliamo dei dati complessivi di tutta la Germania i dati sono: 3891 ricoverati da Covid su 27473 posti totali (il 14%). Se a questi si aggiungono i 18085 pazienti ricoverati per altre ragioni si arriva ad un 20% di posti ancora disponibili. Nonostante questo la Germana sta continuando ad aiutare  sistemi sanitari olandese, francese, belga e ceco offrendo le cure a pazienti inizialmente ricoverati nei rispettivi paesi di residenza.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Photo: Pixabay CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *