Germania, in due città AstraZeneca a chiunque voglia (ma che sia over 60)

Le città di Francoforte e Offenbach offrono ai volontari la possibilità di essere vaccinati con AstraZeneca prima del previsto se in possesso di determinati requisiti

A Francoforte e ad Offenbach, in Assia, coloro che desiderano potranno vaccinarsi in anticipo con AstraZeneca, a condizione che soddisfino alcuni requisiti. Nello specifico: appartenere ai gruppi di priorità 1 e 2 per ottenere il vaccino a Francoforte o avere un’età superiore ai 60 anni per registrarsi ad Offenbach. Dubbi e sfiducia nei confronti di questo farmaco a vettore virale hanno infatti causato una flessione della domanda e la cancellazione di numerosi appuntamenti. L’effetto è l’accumulo di ampie scorte di dosi che rimangono inutilizzate. Per contrastare questo fenomeno, le due città dell’Assia stanno offrendo ad alcune persone la possibilità di “saltare la fila”, se disposte a farsi somministrare AstraZeneca.

Coloro che vogliono vaccinarsi possono iscriversi a nuovi portali per ottenere AstraZeneca

A Francoforte, la piattaforma Impfbrücke Frankfurt consente alle persone dei gruppi prioritari 1 e 2 di registrarsi se desiderano essere vaccinati con AstraZeneca. “Con la nuova procedura, la logistica sarà ulteriormente perfezionata e siamo felici che agli abitanti di Francoforte possa ora essere offerto questo servizio aggiuntivo”, afferma Dierk Dallwitz, amministratore delegato della DRK (Croce Rossa tedesca) di Francoforte. Ad Offenbach, invece, chiunque abbia più di 60 anni può registrarsi per “salvare vaccini”. La condizione essenziale è essere in grado di raggiungere il centro di vaccinazione entro 30 minuti dalla chiamata. Il nuovo sistema non sostituisce il portale ufficiale di registrazione delle vaccinazioni dell’Assia, quindi chiunque effettuerà la vaccinazione con questa modalità dovrà poi annullare il regolare appuntamento. In precedenza, solo le somministrazioni che erano state predisposte per altre persone e rifiutate in loco potevano essere trasferite ad altri, come ha spiegato il sindaco di Offenbach Felix Schwenke.

La fornitura di AstraZeneca va sprecata

Negli ultimi mesi si è acceso un dibattito sull’uso del vaccino AstraZeneca, a causa della connessione con alcuni episodi di coaguli di sangue in soggetti che avevano ricevuto il farmaco. In Germania, il vaccino è stato temporaneamente sospeso, prima di essere destinato solo a persone di età superiore ai 60 anni. L’effetto è stato il declino della fiducia dei cittadini nel farmaco che ha convinto un numero significativo di prenotati ad annullare o ignorare gli appuntamenti. Si sta ora accumulando un’ampia scorta di AstraZeneca. Se non utilizzate, le dosi in eccesso potrebbero essere buttate. Come è emerso da un’interrogazione parlamentare sollevata dal leader del gruppo parlamentare FDP Sebastian Czaja, oltre 800mila berlinesi che hanno ricevuto un invito a farsi vaccinare non hanno ancora fissato un appuntamento e 2533 dosi sono già state distrutte. Da qui le iniziative per contrastare questa tendenza al negativo.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

In copertina: foto di Paul_McManus via Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *