Germania, da fine gennaio vaccinazioni Covid anche in farmacia

Le farmacie in Germania inizieranno presto a somministrare i vaccini contro il Covid

Le farmacie in Germania prevedono di poter iniziare le vaccinazioni contro il Covid entro due settimane. Finora, la somministrazione delle vaccinazioni nel Paese è stata effettuata principalmente dai centri di vaccinazione e dagli ambulatori locali. A seguito di una modifica alla legge tedesca sulla protezione dalle infezioni, i farmacisti di tutto il Paese saranno presto in grado di somministrare per la prima volta i vaccini anti Covid. “Ci vorranno ancora circa una o due settimane prima che le vaccinazioni inizino nelle farmacie”, ha affermato Thomas Preis, membro del consiglio dell’Associazione dei farmacisti tedeschi. “Le farmacie ora devono prima ordinare i vaccini”. Preis ha affermato, ad esempio, che l’interesse delle farmacie nel Land  della Renania Settentrionale-Vestfalia è stato “molto alto”, con circa 1.000 farmacisti in 500 farmacie che hanno espresso la volontà di effettuare vaccinazioni. “Hanno già ricevuto una formazione sulla vaccinazione antinfluenzale. Prevediamo che altri 1.000 farmacisti saranno formati entro febbraio”, ha dichiarato.

I farmacisti riceveranno una formazione per somministrare i vaccini

Thomas Benkert, presidente della Camera dei farmacisti, ha spiegato che è stato organizzato un corso di formazione sulla vaccinazione Covid-19, in collaborazione con l’Associazione medica tedesca, per formare professionisti che desiderano prendere parte alla campagna di vaccinazione. Nello specifico si parla di un curriculum che comprende dodici ore di formazione con lezioni da 45 minuti ciascuna. La formazione teorica include sei ore, mentre la formazione pratica, guidata da un medico, quattro. È importante tener conto del fatto che, per tutti i farmacisti che vorranno somministrare il vaccino contro il Coronavirus, è necessario essere a conoscenza delle tecniche del pronto soccorso. L’ordinanza prevede anche che i farmacisti siano ricompensati per le vaccinazioni allo stesso modo dei medici.

Il regolamento che dovrà essere seguito dalle farmacie

Il sistema che permetterà alle farmacie la somministrazione del vaccino prevede, oltre alla formazione dei collaboratori, il rilascio di un certificato da parte della Camera dei farmacisti. Solo dopo aver soddisfatto tutti i criteri potranno essere effettuati gli ordini dei vaccini. “Oltre alla formazione pratica e teorica, ad esempio, in farmacia deve essere disponibile una stanza adeguata, deve essere adattata l’assicurazione per la responsabilità civile aziendale e deve essere garantita una connessione al sistema di segnalazione elettronica del Robert Koch Institute (Rki)”, afferma l’amministratore delegato Isabel Justus. Nel fine settimana dell’8 e del 9 gennaio 2022 si è svolto a Brema il primo corso di formazione pratico, al quale hanno preso parte circa 150 farmacisti e a cui seguirà una parte teorica con l’ausilio di video di formazione. La Camera dei farmacisti della città di Brema offrirà nuovamente un corso di formazione per la fine di gennaio 2022, al quale si sono registrati finora 50 partecipanti. “Al momento non possiamo dire quante farmacie ci saranno alla fine”, afferma Isabel Justus.

Leggi anche: Germania, Parlamento comincia a discutere sull’obbligo vaccinale. Tutti gli scenari possibili

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: foto di Tortensimon, da Pixabay

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *