Germania, il settimanale Focus: “Italia piena di risparmi privati, ma ok all’aiuto”

Il settimanale tedesco Focus ha pubblicato un articolo dove vengono proposti una serie di dati economici su Italia e Spagna.

Molti conoscono Der Spiegel, in meno conoscono FocusEppure sono entrambi settimanali tedeschi ed entrambi orbitano intorno a un polo politico. Tuttavia Der Spiegel potrebbe dirsi di centro sinistra, mentre Focus di orientamento conservatore. Cosa pensa quest’ultimo del Recovery Fund? Christoph Sackmann nel suo articolo propone una serie di dati che a prima vista non fanno pensare alla necessità di un aiuto a Italia e Spagna. Tuttavia, Sackmann continua spiegando che gli italiani hanno un ingente risparmio perché il governo spende mediamente meno in aiuti rispetto a quello tedesco (il governo tedesco spende il 38% circa in più in assistenza sociale). Si tratta di un tipo di risparmio “precauzionale”. E ancora,  se è vero che gli italiani vivono più dei tedeschi in case di proprietà è anche perchè i prezzi degli affitti sono più altiu.

I dati suggeriscono che gli italiani hanno una maggiore ricchezza accumulata rispetto ai tedeschi, ma anche che lo stato spende meno in assistenza sociale rispetto a quello tedesco

I dati inizialmente riportati contrasterebbero con una manovra fiscale basata su aiuti a fondo perduto. Ma l’articolo prosegue bollando come erroneo il parere dell’economista Daniel Stelter secondo cui basterebbe aumentare la tassazione per ripagare il debito italiano. Gli italiani hanno certo una ricchezza accumulata di 10 trilioni e un debito di 2.5 trilioni, ma questo vale anche per i tedeschi che hanno asset per un valore di 15 trilioni e un debito di 2.3 trilioni. Inoltre la sola possibilità di tassazione maggiorata spingerebbe i risparmiatori italiani a spostare il capitale all’estero, peggiorando la situazione della nazione. Nell’articolo vengono poi prese in considerazione le case di proprietà. La percentuale di italiani che vive nella propria casa è maggiore di quella dei tedeschi. Tuttavia viene anche detto come gli affitti italiani sono più alti di quelli tedeschi ed è quindi comprensibile che si preferisca investire in immobili. L’italiano medio spende infatti il 28% del suo reddito in affitti mentre i tedeschi il 20%.

Focus venne lanciato nel 1993 come alternativa al settimanale Der Spiegel

Focus  è uno fra i tre maggiori settimanali tedeschi. Nato nel 1993 come alternativa a Der Spiegelle due riviste differiscono sull’attenzione posta a determinate tematiche. Mentre Der Spiegel si concentra su complesse analisi politiche, economiche e sociali, Focus si scrive anche su temi quotidiane in ambito della famiglia e della carriera, oltre che a fornire resoconti politici.
Le copie vendute del giornale sono diminuite nel tempo. Dall’anno della sua fondazione al 1998 le copie sono diminuite del 50%. Nel 1999 venivano vendute 750.000 copie mentre nel 2019 circa 350.000.

Leggi anche: È ufficiale: la Merkel non ha nessuna intenzione di ricandidarsi

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

 

Immagine di copertina: Screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *