Il vaccino USA-Germania è alla fase 3. Efficace al 90%

Secondo i risultati provvisori il vaccino sviluppato dalla tedesca BioTechN e dall’americana Pfizer sarebbe efficace per il 90%

Con un breve annuncio diffuso poche ore fa, la casa farmaceutica Pfizer ha dichiarato che il vaccino contro il Covid-19, sviluppato insieme alla tedesca BioNTech, avrebbe un’efficacia del 90%. Secondo i dati, il rischio di contrarre il Coronavirus nei volontari che hanno partecipato alla sperimentazione è inferiore del 90% rispetto ai pazienti a cui era stato somministrato un placebo. Il vaccino aveva superato le fasi 1 e 2 del trial all’inizio di quest’estate per poi passare, alla fine di luglio, alla fase 3 della sperimentazione, la più lunga. Quest’ultima, ancora in corso, serve a calcolare l’efficacia del vaccino iniettato sui volontari e, secondo quanto riportato, i risultati sarebbero stati sorprendenti.

Nonostante i dati incoraggianti, è però ancora presto per cantare vittoria

La fase 3, fondamentale per l’approvazione definitiva del vaccino, deve comunque ancora terminare. Ma i risultati finora conseguiti sono importanti perchè, come dichiarato da Uğur Şahin della BioNTech alla Reuters, «questa è la prima prova che dimostra come il Covid-19 possa essere prevenuto da un vaccino negli esseri umani». Anche il Ministro federale della Sanità Jens Spahn ha accolto con favore, ma con riserva, l’annuncio dell’azienda. Il Governo federale non vuole infatti fare false promesse o illusioni e ha comunque dichiarato che è molto probabile che il vaccino non sarà disponibile fino al primo trimestre del 2021.

Pfizer e BioNTech dovranno presentare il vaccino alla Food and Drugs Administration per l’approvazione

Le due aziende farmaceutiche dovranno, alla fine della fase 3, presentare i risultati sull’efficacia del vaccino alla statunitense Food and Drug Administration che darà il via libera per poter distribuire la cura. Secondo i dati di Pfizer e BioNTech, dato che non sono emersi rischi per la salute collegati al vaccino,  la richiesta potrebbe già essere presentata alla fine di novembre. Numerosi Governi hanno già prenotato milioni di dosi di vaccino, inclusi Stati Uniti, Giappone e Regno Unito. La Commissione Europea ha invece discusso per acquistare almeno 300 milioni di dosi. BioNTech e Pfizer prevedono, dopo l’approvazione, di riuscire a produrre almeno 50 milioni di dosi entro la fine di quest’anno mentre, nel 2021, saranno almeno 1,3 miliardi.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter 

Immagine di copertina: vaccino foto di Pete Linforth da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *