https://pixabay.com/it/photos/ragazza-bambino-maschera-viso-covid-5760039/

Germania, un bambino ogni tre ha mostrato problemi mentali a causa dell’isolamento da pandemia

Attraverso lo studio Copsy si è scoperto che sempre più bambini hanno problemi di salute mentale. Lo stress mentale aumenta soprattutto nelle famiglie a rischio. Inoltre, gli esperti sospettano un numero elevato di casi non denunciati di abusi sui minori

In uno studio, l’University Medical Center Hamburg-Eppendorf (UKE) ha scoperto che la qualità della vita e la salute mentale di bambini e adolescenti si sono significativamente deteriorate durante la pandemia. Nel cosiddetto studio Copsy (Corona e Psiche), è stato chiesto per la seconda volta come fosse la situazione di bambini e adolescenti durante la crisi dovuta al Covid-19. A meno di un anno dall’inizio della pandemia, quasi un bambino su tre soffre di problemi psicologici. Secondo i risultati, le preoccupazioni e le paure sono notevolmente aumentate e si osservano sempre più spesso anche sintomi depressivi e disturbi psicosomatici.

I bambini più colpiti provengono da famiglie a rischio

Ancora una volta, ad essere particolarmente colpiti sono i bambini e i giovani provenienti da famiglie a rischio. “I nostri risultati mostrano ancora una volta come chiunque fosse in buona forma prima del Coronavirus, abbia imparato a costruire strutture e si senta a proprio agio e ben curato nella propria famiglia, supererà bene anche la pandemia”, afferma Ulrike Ravens-Sieberer, capo dello studio Copsy e direttore della ricerca della Clinica e del Policlinico per la psichiatria, la psicoterapia e la psicosomatica infantile e dell’adolescenza dell’UKE. “Ma abbiamo bisogno di sostenere maggiormente i bambini provenienti da famiglie a rischio e rafforzare la loro salute mentale”.

Studio Copsy: il primo del suo genere in Germania

Alle scuole è stato anche chiesto di mantenere contatti regolari con i loro studenti e quindi mostrare loro apprezzamento e attenzione. Altrimenti c’è il rischio che i bambini provenienti da famiglie ad alto rischio, in particolare, perdano la loro motivazione e la gioia di imparare. Secondo le informazioni, lo studio Copsy è il primo del suo genere in Germania: da metà dicembre a metà gennaio, più di 1.000 bambini e giovani e più di 1.600 genitori hanno partecipato a un questionario online. Lo studio si è concentrato sui ragazzi dai 7 ai 17 anni. I ricercatori hanno chiesto informazioni sulla situazione psicologica dei bambini la scorsa estate. Anche allora, più del 70% dei bambini e degli adolescenti intervistati ha affermato di sentirsi emotivamente stressato dalla crisi pandemica.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *