Querdenken: chi sono i “pensatori laterali” che si oppongono alle restrizioni in Germania

Querdenken, il movimento di opposizione contro le restrizioni anti-Covid resosi protagonista di proteste e manifestazioni in tutta Germania

In tutta Europa la pandemia ha portato alla nascita di movimenti di protesta contro le norme di contenimento del virus e i relativi vaccini. In particolare, in Germania dopo il lockdown si è formato il gruppo Querdenken che si autodefinisce “dal pensiero trasversale e fuori dagli schemi”. Il movimento si fonda sulla difesa della libertà di persona e di movimento, che le norme anti-Covid imposte dal Governo avrebbero violato. A fianco di altri gruppi esoterici, monarchici e di estrema destra, Querdenken ha ricoperto un ruolo cruciale nell’organizzazione delle proteste contro le misure di contenimento della pandemia che si sono svolte a partire da aprile 2020 in tutta Germania. Nonostante si presenti come un “movimento pacifico”, spesso le sue manifestazioni sono sfociate in scontri con la polizia e numerosi arresti.

Chi sono i “pensatori laterali”

No-vax, esoterici, scettici generali dello Stato, teorici della cospirazione, estremisti di destra e anarchici di estrema sinistra, nonché cittadini che vogliono semplicemente difendere il diritto fondamentale di riunione. Michael Ballweg, fondatore del movimento, ha affermato che “Le idee di estrema destra, fasciste e disumane non hanno posto nel nostro movimento. Lo stesso vale per il potenziale violento dell’estrema sinistra. Perché siamo un movimento pacifico”. Nonostante ciò, Stefan Lauer, membro della fondazione Antonio Amadeu, che monitora l’estrema destra e l’antisemitismo in Germania, spiega: “I loro contenuti non sono quelli degli estremisti di destra o non sono necessariamente razzisti, ma non hanno problemi con neonazisti o attivisti di estrema destra che marciano al loro fianco”. Inoltre, il movimento presenta correnti inclini all’antisemitismo derivanti proprio da una propensione alle teorie complottiste che spesso hanno caratteristiche antisemite. Lo stesso portavoce di Querdenken, Stephan Bergmann, ha pubblicato sulle sue pagine social contenuti razzisti, cospiratori, islamofobici e antisemiti.

Lo sviluppo e la diffusione del movimento

La rapida crescita del Querdenken deriva dal costante uso dei social che il movimento fa per diffondere le proprie idee. Tuttavia, il gruppo è noto per strumentalizzare i dati e le informazioni scientifiche sul virus e sui vaccini a proprio vantaggio. Oggi esistono più di 60 gruppi locali di Querdenken distribuiti in tutta la Germania, ciascuno individuabile dal prefisso telefonico della zona di militanza. Per esempio il “Querdenken 711” è il gruppo di Stoccarda, dove il movimento è stato fondato dall’imprenditore informatico e politico Michael Ballweg. Inizialmente, gli obiettivi di Ballweg parevano nobili: l’imprenditore aveva venduto la sua azienda mettendo il ricavato a disposizione del movimento, per combattere per ciò in cui Querdenken crede. Tuttavia, si è poi scoperto che il fondatore del movimento chiede ai suoi sostenitori di devolvere donazioni direttamente sul suo conto privato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ué! (@uepuntoesclamativo)

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *