La Germania sta spendendo 20 milioni di euro per portare e curare 200 pazienti di paesi UE (tra cui Italia)

Il governo tedesco è disposto a coprire tutti i costi necessari per la cura dei pazienti europei

Attualmente, la Germania ha accolto già circa 200 pazienti gravemente malati provenienti da altri paesi dell’UE. Secondo il governo tedesco, il costo per la cura di tali pazienti, ammonterebbe a circa 20 milioni di euro. Il consiglio dei Ministri ha annunciato domenica la decisione di coprire  comunque tutti i costi di trattamento dei pazienti dei paesi membri, sia presenti che futuri.

Una questione di solidarietà

Tra i 200 pazienti gravemente malati provenienti da altri paesi dell’UE molti provengono da Italia, Francia e Paesi Bassi. In questi stati gli ospedali hanno raggiunto il massimo delle proprie capacità, dovendo così richiedere aiuto ad altri paesi. “L’Europa è unita anche in tempi di crisi”, ha detto lunedì il ministro della Salute tedesco Jens Spahn. “La volontà e la capacità di ammettere più pazienti, se necessario, c’è”, ha aggiunto. “I costi di cura di questi pazienti sono coperti dalla Germania, questa è la nostra comprensione della solidarietà europea”. Lo stato tedesco sta attualmente pianificando di coprire i costi per i pazienti dell’UE fino alla fine di settembre. Sembra inoltre che il Paese abbia, tra quelli europei, il numero più alto di posti disponibili in terapia intensiva.

Gli aiuti della Germania

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale dell’UE, la Germania ha consegnato all’Italia circa 7 tonnellate di attrezzature mediche, tra cui ventilatori e maschere anestetiche. Il sito conferma che molti pazienti gravemente malati provenienti dall’Italia e dalla Francia sono in cura presso città e Länder tedeschi. I quali hanno già messo a disposizione strutture di terapia intensiva per circa 175 cittadini italiani e francesi. Secondo i dati esatti, per l’Italia sono stati riservati 85 posti letto in terapia intensiva in 10 Stati federali tedeschi e 36 pazienti italiani sono già stati trasferiti in Germania. Mentre per la Francia sono stati riservati 98 posti letto in terapia intensiva in 8 Stati federali tedeschi e 85 pazienti francesi sono già stati trasferiti in Germania.

 

Leggi anche: Germania, al via i primi test del vaccino sugli umani

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter


Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *