Troppi acquisti online. La Germania ferma le consegne domenicali dei pacchi

Boom di ordini per lo spedizioniere DHL, che chiede di effettuare le consegne dei pacchi anche di domenica

Durante la pandemia del Covid-19 il gigante delle consegne DHL sta svolgendo un’intensa attività commerciale. In questo periodo è aumentato notevolmente l’uso dei servizi di shopping online in Germania. Attualmente vengono consegnati ogni giorno otto milioni di pacchi, ben al di sopra della media annua giornaliera di 5,2 milioni. Per far fronte alla forte domanda l’azienda postale di Bonn ha impiegato più personale e ha cercato in tutti i modi di consegnare i pacchi anche la domenica. “Sarebbe d’aiuto se avessimo un giorno in più per affrontare l’attuale flusso di pacchi” – ha detto il capo dell’ufficio operativo di DHL Thomas Schneider .

La Germania respinge la richiesta da parte di DHL

Nonostante ci sia stato un aumento radicale degli ordini online, il ministro del lavoro dello stato tedesco, ha rifiutato la proposta da parte di DHL di consegnare la posta anche la domenica. Il politico ha dichiarato che anche durante la crisi in atto, la fornitura e la consegna dei pacchetti di DHL non sono a rischio. Quindi il personale addetto alle consegne non sarebbe tenuto a soddisfare “ulteriori richieste” e a lavorare di domenica. Il ministro del lavoro di Berlino Hubertus Heil condivide lo stesso pensiero, infatti, ha ribadito “Come il Tribunale amministrativo di Berlino ha già stabilito in diversi procedimenti, non esiste una crisi di approvvigionamento che renda urgente rifornire la popolazione consegnando i pacchi la domenica”..

La domenica deve essere un giorno dedicato al riposo

La Germania è uno dei pochi paesi al mondo che ogni domenica mantiene chiusi tutti i settori industriali e commerciali non essenziali. Quasi tutti i negozi rimangono chiusi, eccetto per servizi come ristoranti, bar e pub o le stazioni di benzina, mentre i trasporti pubblici hanno meno corse. La costituzione tedesca protegge la domenica e i giorni festivi, definendoli “giorni di riposo dal lavoro e di miglioramento spirituale”.

 

Leggi anche: La autopsie sui morti di Coronavirus ad Amburgo e Basilea rivelano che tutti avevano patologie pregresse

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *