Merkel conferma: “Vaccini per tutti entro l’autunno”. Ma il Covid non sparirà

La Cancelliera Angela Merkel rassicura i cittadini tedeschi e garantisce una vaccinazione sicura entro la fine del terzo trimestre

Lunedì la Cancelliere tedesca Angela Merkel ha partecipato ad un incontro a Berlino sulla campagna di vaccinazione in Germania. Merkel ha incontrato sedici primi ministri per discutere sui possibili miglioramenti al programma di vaccinazione del Paese. Diversi tra loro avevano chiesto chiarezza sulle quantità e sui tempi di consegna dei vaccini e la Cancelliera ha annunciato che il Governo federale e i Länder stanno proponendo un «piano di vaccinazione nazionale» per accelerare il processo di immunizzazione. Si teme però che i vaccini non possano essere del tutto efficaci sulle varianti del virus, un’eventualità che porterebbe a dover dipendere dal farmaco per anni.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Angela Merkel (@bundeskanzlerin)

Incremento di dosi per la Germania e l’UE

La società tedesca BioNTech e la società statunitense Pfizer hanno promesso di consegnare fino a 75 milioni di dosi di vaccino contro il Coronavirus in più all’UE nel secondo trimestre del 2021. Entro la fine dell’anno BioNTech-Pfizer prevedono di produrre circa 2 miliardi di dosi, in aumento rispetto agli iniziali 1,3 miliardi previsti. Bayer, altra azienda tedesca, è pronta ad estendere la partnership con CureVac includendo la produzione del vaccino mRNA. “In seguito alle discussioni con il Governo tedesco, è diventato chiaro che le attuali capacità di produzione dei vaccini devono essere aumentate, in particolare per le potenziali varianti del virus SARS-CoV-2”, ha detto ai giornalisti Stefan Oelrich, presidente della divisione farmaceutica della Bayer.

La Germania vuole portare il tasso di infezione al di sotto di 50

In seguito alle discussioni con il Governo tedesco è emersa la necessità di aumentare le attuali capacità di produzione di vaccini, in particolare per quanto riguarda le possibili varianti del virus SARS-CoV-2. La Bayer ha assicurato di dare il suo contributo mettendo a disposizione più vaccini per combattere la pandemia. L’incidenza del Coronavirus è ora a 90 casi ogni 100.000 abitanti. Tuttavia, affinché la Germania mantenga la promessa di vaccinare tutti i cittadini entro la fine dell’estate, il paese «deve fare un grande sforzo», ha dichiarato il ministro delle Finanze Olaf Scholz alla Süddeutsche Zeitung.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

5 commenti
      • Libera
        Libera dice:

        Noto che la sua è una risposta “acida” e stizzita. Io ho solo fatto notare che la sua “redazione” ha molto da imparare ancora nel campo professionale. Io al posto suo avrei ringraziato e mi sarei scusato, essendo lei il direttore, per loro. Punto. Tanto più che il mio commento non lo ha pubblicato, quindi sarebbe rimasto una cosa, per così dire, fra di noi.
        Buona giornata anche a lei.

        Rispondi
        • Andrea D'Addio - Direttore
          Andrea D'Addio - Direttore dice:

          Il suo commento è pubblico. Non sappiamo chi sia lei e dall’alto di quale autorevolezza può impartire lezioni. Come detto, grazie della segnalazione, ma se sono questi i toni con cui pensa di fare una cortesia forse abbiamo due concetti diversi di educazione.
          Cordiali saluti

          Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *