Germania, si pensa a giorni festivi extra quando le feste capitano nel weekend

La Germania ragiona su come compensare i giorni di festivi extra per compensare le feste “cadute” nel weekend

Il 2021 si prospetta essere un anno molto critico in materia di festività poiché registra un numero insolitamente alto di giorni festivi che cadranno nel weekend. Alcuni politici tedeschi, soprattutto dei socialdemocratici (SPD) stanno, dunque, battendosi affinché queste festività vengano osservate nei giorni feriali, quasi a rappresentare una sorta di “compensazione”. Un modo un po’ originale di pensare visto dal punto di vista delle tante aziende ora in difficoltà, ma importante, se non fondamentale per l’equilibrio psico-fisico dei lavoratori. L’SPD è al governo con la Union di Angela Merkel. Della proposta si parlerà nelle prossime settimane.

Si prospetta un anno difficile anche per il blocco causato dal Corona virus

In Germania, la maggior parte dei lavoratori attende con ansia il primo maggio, il 3 ottobre (Giorno dell’Unità Tedesca) e il giorno di Natale per fare vacanza senza usufruire però delle ferie. Tuttavia, quest’anno, queste festività nazionali cadranno tutte nel weekend. Quest’anno si preannuncia più duro rispetto ai precedenti, complice anche il blocco da Coronavirus che esercita ulteriore pressione sui lavoratori. A tal proposito, un’associazione di politici e partiti tedeschi promuovono l’istituzione di giorni festivi extra quando le festività cadono nel fine settimana.

Il Governo pensa al bonus Corona

“Sarebbe un riconoscimento, un semplice bonus corona se il lunedì successivo fosse dato come vacanza ai dipendenti”, ha dichiarato il vicepresidente dell’SPD Dirk Wiese a Die Zeitung. Anche l’amministratore delegato di Sinistra Die Linke ha chiesto che i datori di lavoro vengano obbligati a compensare tali ferie e che gli orari di lavoro siano, di conseguenza, modificati. La portavoce dei Verdi per la politica del mercato del lavoro Beate Muelle-Gemmeke ha affermato:” Le vacanze sono importanti giorni di relax per i lavoratori”. Non è la prima volta che in Parlamento viene affrontata tale questione. Già nel 2018, infatti, il gruppo parlamentare di Sinistra si era occupato di districarsi nell’ambito dei regolamenti di compensazione.

Immagine di copertina: copyright – CC0

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *