Germania, polizia indaga su infermiera. Ha iniettato soluzione salina invece del vaccino

Un’infermiera tedesca è indagata per aver iniettato delle soluzioni saline in sei persone anziché il vaccino anti-Covid-19.

Mercoledì scorso, un‘infermiera tedesca ha iniettato delle soluzioni saline al posto delle fiale contenenti il vaccino, ammettendo successivamente la propria colpevolezza. La donna ha infatti tentato inutilmente di raggirare la caduta e rottura di una fiala di BionTech/Pfizer. Le autorità sono ora sulle tracce delle 200 persone che hanno ricevuto il vaccino presso il centro di vaccinazione della Croce Rossa tedesca in Frisia quel giorno. I pazienti verranno testati per individuare le sei persone che hanno ricevuto la soluzione salina.

Al via un’ indagine per danni fisici

In seguito agli accertamenti, la polizia di Wilhelmshaven/Friesland, nel nord della Germania, ha aperto un’indagine contro l’infermiera su possibili danni fisici che potrebbe aver causato ai pazienti. Il vaccino BioNTech/Pfizer è normalmente diluito con della soluzione salina prima di essere somministrato. Pertanto, l’atto commesso dall’infermiera non dovrebbe causare danni collaterali alle sei persone. L’infermiera in questione era l’incaricata per la preparazione dei vaccini, durante l’operazione, una fiala le è caduta accidentalmente. Sabato la donna ha confessato l’accaduto a un collega.

Più attenzione nella gestione

Alcuni mesi fa, all’inizio della campagna vaccinale contro il Coronavirus otto operatori sanitari avevano ricevuto erroneamente 5 dosi di vaccino a testa. La rapidità di somministrazione può in alcuni momenti generare confusione e stanchezza. Il distretto locale ha istituito una hotline per le persone che sono state vaccinate il giorno dell’incidente in modo da farsi testare. «Sono profondamente scioccato dall’incidente», ha detto l’amministratore del distretto di Friesland Sven Ambrosy. Le autorità sanitarie hanno ora introdotto una procedura a “quattro occhi” al centro di vaccinazione per assicurarsi che nessuno sia lasciato solo con le fiale.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Fonte copertina:  CC0 (c) Pixabay

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *