Germania, in Baviera test gratis per tutti

La Baviera è il primo Land in Germania ad offrire test gratuiti ai suoi cittadini

La Baviera ha approvato un piano per offrire a tutti i suoi residenti test gratuiti per il Covid-19. In questo modo, il premier dello stato bavarese, Markus Söder (CDU), vuole cercare di mantenere la diffusione del Coronavirus il più bassa possibile. I test, anche su persone senza sintomi, sono un sistema di allarme precoce e potrebbero prevenire una maggior diffusione. Innanzitutto, la priorità sarà data ai casi sospetti che presentano sintomi e alle persone con cui queste hanno avuto dei contatti. Per questi casi esiste una garanzia di 24 ore: ciò significa che devono essere esaminati entro 24 ore e i risultati devono essere disponibili entro altre 24 ore.

Si prevedono 30.000 test gratuiti al giorno

Secondo Söder, la capacità di effettuare i test in Baviera attualmente si aggira ai 2.000 al giorno, ma in futuro potrà essere possibile svolgerne 30.000 al giorno. Al momento le compagnie di assicurazione sanitaria coprono i costi per i test del Coronavirus per quelli che presentano alcuni sintomi del virus (come ad esempio una febbre o tosse) o per quelle persone che hanno avuto dei contatti persone che ne sono affette. In tutti i casi in cui le organizzazioni dell’assicurazione sanitaria non sono obbligate a pagare per i test, sarà lo stato della Baviera a coprire i costi. Lo Stato prevede di accantonare quest’anno circa 200 milioni di euro per pagare l’iniziativa. I test gratuiti sono rivolti innanzitutto ai residenti registrati in Baviera. Tuttavia si possono fare delle eccezioni, ad esempio per chi trascorre molto tempo nello stato bavarese per motivi professionali o per chi vive in un altro Land ma ha avuto un dottore in Baviera per lungo tempo. Ci sono anche frequenti test gratuiti tra i gruppi ad alto rischio, ad esempio nelle case di riposo, negli ospedali e negli asili.

La Baviera è la regione più colpita

La Baviera è lo stato della Germania con il più alto numero di casi e di decessi per oronavirus. Secondo l’Istituto Robert Koch, al 30 giugno, su 13 milioni di residenti, sono stati registrati 48.400 casi dall’inizio dell’epidemia, di cui 2.594 morti. Durante un’intervista con il giornale “Augsburger Allgemeine”, Söder ha detto che sperava che anche gli altri stati offrissero dei test gratuiti ai loro cittadini. Finora, tuttavia, i premier statali hanno reagito con cautela all’annuncio della Baviera. Il premier di Stato del Nord Reno-Vestfalia Armin Laschet ha dichiarato che è più importante concentrare i test di massa nelle zone più colpite. Ad esempio, nei distretti intorno al focolaio nel macello di carne di Tönnies in NRW, i test sono stati offerti a tutti i residenti. Il sindaco di Berlino Michael Müller ha detto che i test di massa sono una possibilità per Berlino in futuro.

Leggi anche: La Germania pensa “verde”: 12 mld di green bond pronti per il mercato

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram  e  Twitter

Immagine di copertina: Pixabay 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *