Robert Koch Institute: “Scuole raramente focolai di Covid”

Secondo l’epidemiologo Walter Haas, del Robert Koch Institute di Berlino, le scuole non sono hotspot di casi da Covid-19.

Attraverso un articolo pubblicato online su Nature, l’epidemiologo Walter Haas, del Robert Koch Institute di Berlino, ha affermato che le scuole non sono dei punti caldi per le infezioni da Coronavirus. Benché gli ambienti scolastici presentino caratteristiche favorevoli alla diffusione del contagio, dal momento che spesso bambini ed insegnanti si trovano a stazionare all’interno della stessa aula per tante ore, il contagio tra gli studenti avanza più lentamente rispetto agli adulti. Secondo lo studio, infatti, i bambini più piccoli, fino ai 10 anni, hanno meno probabilità di trasmettere il virus.

La situazione nelle scuole a Berlino ed in Italia.

Sia in Germania che in Italia le scuole di primo ordine sono rimaste aperte. Dall’articolo si legge: «Più di  65.000 scuole in Italia hanno riaperto a settembre ma solo 1.212 strutture avevano sperimentato focolai 4  settimane dopo. Nel 93% dei casi è stata segnalata una sola infezione  e solo una scuola superiore aveva un cluster di oltre 10 persone infette». Per questo in Germania nelle ultime settimane, meno dell’1% degli asili nido ha dovuto chiudere completamente o parzialmente a causa del virus.  Ugualmente, in Italia, il Covid ha colpito maggiormente le scuole di ordine superiore. Sono infatti state chiuse università e scuole secondarie, che continueranno in modalità telematica. Nel frattempo asili e scuole primarie rimangono regolarmente aperte, pur apportando tutte misure di sicurezza previste.

L’Istituto Robert Koch di Berlino

L’Istituto Robert Koch si è impegnato moltissimo in questo periodo di emergenza sanitaria, tenendo sempre sotto controllo la situazione ed il rischio dei contagi . Inoltre si è preoccupato costantemente delle informazioni complete per il pubblico specializzato. Dall’Istituto vengono notificati i numeri di casi, le misure generali di controllo dell’infezione, le strategie dei test e di prevenzione nelle strutture sanitarie. L’appello promosso dall’istituto è molto forte e mira a far si che tutti partecipino alla prevenzione ed al controllo della pandemia.

Leggi anche Covid a Berlino, cosa fare se si hanno sintomi, si è positivi o si ha avuto contatto con positivi

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Bambini a scuola da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *