“Siamo stati di fatto costretti a sterilizzarci”. Transgender tedeschi chiedono mega risarcimento allo stato

Cambio di sesso legalmente riconosciuto in cambio di sterilizzazione. I transgender tedeschi adesso chiedono risarcimenti allo Stato

In Germania, fino al 2011, le persone trans dovevano sottoporsi alla sterilizzazione forzata  per ottenere il riconoscimento legale del cambio di sesso. Perdipiù, era necessario anche l’intervento di riassegnazione chirurgica del sesso. Solamente nel 2011, la Corte Costituzionale federale ha dichiarato questi requisiti anticostituzionali, in netto contrasto con la Legge Fondamentale tedesca. Tuttavia, resta in vigore l’obbligo di una diagnosi di salute mentale per tutte le persone che sono intenzionate ad ottenere un riconoscimento legale del cambio di sesso. Lo prescrive una normativa risalente al 1980, per l’abrogazione della quale si sta battendo Tessa Ganserer, parlamentare del Landtag della Baviera e prima deputata transgender in Germania. «La legge transessuale è una violazione dei diritti umani», ha dichiarato Ganserer al quotidiano Spiegel.

Numeri e protagonisti della battaglia

Il numero di persone costrette a sottoporsi a sterilizzazione forzata fino al 2011 ammonta a circa 10.000. Questi i numeri riportati da Bundesverband Trans (BvT), gruppo di avvocatura che tratta i diritti dei trans, con sede a Berlino. A beneficiare del supporto del BvT è stato Tsepo Bollwinkel, attualmente allenatore di 58 anni. Lo stesso ha avviato una campagna legale contro le istituzioni. L’obiettivo è risarcire tutti i transgender danneggiati da questa legge ora anticostituzionale. Inoltre, Bollwinkel ha chiesto una campagna di comunicazione attraverso la quale lo Stato porga pubblicamente le sue scuse. «Non mi interessano i soldi», ha detto Bollwinkel, «ma in Germania, come in altre società europee, il riconoscimento deve avere la forma di euro per essere considerato reale».

I precedenti europei

La Svezia è stata la prima nazione al mondo a offrire un risarcimento di 225.000 corone ($ 23.882) a centinaia di persone trans che hanno dovuto sottoporsi a sterilizzazione per ottenere il riconoscimento del loro cambio di genere. Sono al momento dieci i Paesi al mondo, invece, in cui è consentito il cambio legale di genere senza previa certificazione medica. Molti sono europei: Malta, Norvegia, Danimarca, Irlanda, Belgio, Argentina, Colombia, Bolivia, Portogallo, Paesi Bassi.

Leggi anche: Studente tedesco, 60 mila euro per diventare gender neutral: “Nessuno ha però il diritto di offendermi”


Immagine di copertina: screenshot da Youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *