Ricercatori svedesi stanno inviando nelle case tamponi fai da te con la posta ordinaria

Due professori del KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma hanno spedito a 1.000 residenti della città dei kit di autotest per il Covid-19

Il professor associato del KTH Niclas Roxhed e il professor Jochen Schwenk stanno inviando dei test sierologici anonimi a indirizzi casuali per analizzare quanti residenti della città di Stoccolma hanno sviluppato anticorpi contro il COVID-19. Questo permette di capire quanti hanno potenzialmente ottenuto l’immunità alla malattia. Il progetto mira anche a testare come i test casalinghi per il nuovo virus corona potrebbero aiutare le autorità a combattere la pandemia senza appesantire il sistema sanitario.

Il test richiederebbe una goccia di sangue. I risultati però non saranno messi a disposizione dei partecipanti

«Non possiamo fornire tali risposte perché il campione viene presentato in forma anonima. Ma i partecipanti contribuiranno notevolmente a rendere possibile questo tipo di test, si spera entro pochi mesi». Il testo è tipo quello che Roxhed e il professor Olof Beck del Karolinska Institutet hanno sviluppato insieme negli ultimi otto anni. Invece di un blotter – carta assorbente ad elevata porosità, la tecnologia utilizza uno speciale micro-canale, che immagazzina autonomamente una precisa quantità di sangue come un punto secco all’interno della scheda. Il test è stato autorizzato dall’autorità svedese per l’etica dei test. I ricercatori si limitano a verificare la presenza di anticorpi per il COVID-19 e altri parametri coronarici. Il kit del test contiene tutte le informazioni, compreso un modulo di consenso.

I test saranno in grado di misurare lo sviluppo degli anticorpi

«Con lo studio di ricerca vogliamo testare la possibilità di effettuare il campionamento a casa, di essere in grado di misurare facilmente se si è stati infettati dal virus COVID-19», dice Roxhed. «Con i risultati della ricerca, vogliamo aiutare le autorità e il sistema sanitario raggiungendo il maggior numero di informazioni sul campionamento e sui nuovi metodi di test per cercare di ottenere una panoramica della diffusione dell’infezione nella regione di Stoccolma». «Questo può permetterci di sviluppare un test affidabile che non grava sul sistema sanitario».

Leggi anche: La Germania chiede di produrre mascherine a chiunque sia in grado

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *