Le case di moda di Berlino hanno ricevuto già un milione di euro di aiuti da pandemia

Sovvenzioni di un milione di euro per le case di moda di Berlino: un sostegno economico notevole pur di tener vivo lo spirito della moda

Berlino è sempre stata il fulcro della moda tedesca e non smetterà di esserlo per colpa del Coronavirus.  L’intenzione dell’Amministrazione economica del Senato prevede infatti di sostenere economicamente le case di moda tramite dei prestiti. Circa un milione di euro è la cifra che sarà concessa ai marchi di moda berlinesi sotto forma di prestiti senza interessi. Per usufruire del prestito, era necessario presentare una domanda. Su 25 richieste, sono state 17 le aziende di moda che hanno avuto la conferma del prestito.
E’ stata la IBB, Banca Investimenti di Berlino, a concedere le sovvenzioni alle case di moda. Un aiuto economico grazie al quale le aziende non sono state travolte dal crollo delle vendite e che permetterà di finanziare anche la prossima collezione

La Berlin Fashion Week digitale

Rispetto agli anni passati, la Berlin Fashion Week 2021 si svolgerà principalmente in forma digitale dal 18 al 24 gennaio. Ma la scelta di svolgere l’evento virtualmente non è l’unica novità. Infatti, parte della Fashion Week e delle fiere della moda Premium e Neonyt, si sposteranno da Berlino a Francoforte sul Meno, grazie ad uno stanziamento di 3,5 milioni di euro da parte dello Stato.
Nel gennaio 2021 le conosciutissime sfilate della Mercedes-Benz Fashion Week e della About You Fashion Week troveranno nuovi format come il Reference festival e il Berlin Berlin di Highsnobiety.
L’aspetto che verrà messo al centro dell’attenzione nella prossima Fashion Week sarà quello della sostenibilità. Lo si vedrà soprattutto nel nuovo format “Fashion open studio/Fashion revolution” in collaborazione con la Mercedes-Benz Fashion Week che presenterà i marchi sostenibili di Berlino e di tutto il mondo.

Ulteriori sostegni economici a favore delle case di moda

A causa delle dure condizioni causate dalla pandemia e che hanno stravolto i piani delle case di moda, nell’arco dell’anno 2020 lo Stato ha erogato loro numerosi aiuti economici. Ad esempio la Fashion Positions, svoltasi nell’ambito della Settimana dell’Arte di Berlino, è stata finanziata come piattaforma di presentazione digitale con circa 100.000 €. La stessa cifra è stata stanziata dal Governo per sostenere la digitalizzazione delle etichette di moda con il progetto #DigitalFashionFuture.
Per ultimo, è stata creata una mappa digitale che raccoglie circa 100 stilisti e marchi di moda berlinesi, tramite la quale si può ordinare via web i prodotti.

Leggi anche Ufficiale, per il pubblico la Berlinale sarà a giugno

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter 

Immagine di copertina: Sfilata di moda Foto di Ahmad Ardity da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *