In Germania stranieri aumentati dell’1,8% nel 2020 nonostante la pandemia

Nessuna interruzione dell’immigrazione nel 2020, anzi l’1,8% in più di stranieri sono stati registrati in Germania

Nonostante l’insorgenza pandemica dello scorso anno, si è comunque registrato un aumento degli stranieri immigrati. Rispetto all’anno precedente, un totale di 11,4 milioni di persone hanno raggiunto la Germania. In percentuale, la cifra corrisponde all’1,8% in più. L’aumento a prima vista potrebbe sembrare positivo, ma in realtà è stato inferiore a quello degli anni precedenti. Ampliando il confronto con gli anni passati, l’Ufficio federale di statistica attesta che il tasso di aumento è stato il più basso degli ultimi dieci anni. Inoltre, si è osservato che l’immigrazione di stranieri provenienti da paesi extra UE è diminuita bruscamente negli anni. L’immigrazione netta si è ridotta del 44%, mentre l’immigrazione netta dall’UE è rimasta più o meno costante.

Le cifre dell’immigrazione in dettaglio

Il numero di stranieri in Germania è cresciuto dell’1,8% (204.000 persone) nel 2020 rispetto all’anno precedente. L’esiguo aumento nel primo anno pandemico è dovuto ad una diminuzione dell’immigrazione netta: secondo i dati del Registro Centrale degli Stranieri, 740.000 stranieri sono arrivati in Germania e 479.000 sono usciti. Il dato degli immigrati, corrisponde ad un’immigrazione netta di circa +262.000 persone per il 2020. Facendo un paragone con l’anno precedente, si nota subito una considerevole differenza: nel 2019 erano stati registrati 923.000 immigrati e 547.000 emigrati, ovvero un bilancio del +377.000. Quindi, paragonando l’immigrazione netta di stranieri del 2020 a quella del 2019, si osserva una diminuzione del 31%.
Secondo i dati, il vero aumento di stranieri si deve all’arrivo di immigrati provenienti da stati UE. Si è osservato che circa il 2,2% in più di stranieri provenienti da stati UE, hanno raggiunto il territorio tedesco. In riferimento, invece, alla popolazione straniera proveniente da paesi esterni all’UE (paesi terzi), non c’è stato nessun incremento. Se la crescita era stata stimata del 3,3% nel 2019, nel 2020 è stata soltanto del 1,5%. Come dimostrazione del dimezzamento, ci sono dei dati precisi: l’immigrazione netta dall’India è diminuita da +21 000 nel 2019 a +8 000 nel 2020. Il secondo maggior calo interessa i cittadini siriani: da +31 000 a +21 000.

L’arrivo dei croati durante la pandemia

Se parecchi stranieri hanno deciso di non emigrare in Germania a causa della pandemia, i croati hanno fatto esattamente l’opposto. L’aumento netto del numero di immigrati con cittadinanza croata è stato di 11.955, per un totale di 426.845 persone. Si è anche osservato che il numero degli immigrati ha superato quello degli emigrati. Per essere precisi, nel 2020 i cittadini croati immigrati sono stati 26.335, mentre 10.305 croati sono andati via. Inoltre, bisogna considerare che 1.000 cittadini croati hanno ricevuto la cittadinanza tedesca, e questo determina la cancellazione di essi nel registro degli stranieri della Germania. Il numero di croati con residenza in Germania è quasi raddoppiato nei sette anni e mezzo da quando la Croazia è entrata nell’UE. L’elevata presenza di croati, rende la comunità croata come la sesta comunità straniera più numerosa in Germania, dopo turchi, polacchi, siriani, rumeni e italiani.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Viarami © Pixabay CC0  

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *