L’arte a pois di Yayoi kusama sarà di scena a Berlino

Yayoi Kusama, celebre artista giapponese, inaugurerà la sua mostra al Gropius Bau di Berlino nella primavera 2021

Yakoi Kusama è un’artista giapponese nota soprattutto come ‘regina dei pois’, con cui ha decorato i salotti e le strade di New York dal 1958 al 1973. La sua arte non si è fermata nemmeno durante le drammatiche settimane del lockdown, durante le quali ha lanciato un messaggio di speranza. Lo ha fatto attraverso una poesia in versi liberi, densa di parole d’amore volte a spronare l’umanità a fondarsi sulla solidarietà, sulla pace, sul rispetto e sulla fiducia reciproca. Nella primavera 2021 l’artista inaugurerà la sua mostra a Berlino. Ad ospitare le sue opere sarà il Gropius Bau di Berlino.

L’esposizione del Gropius Bau

In collaborazione con lo studio di Yayoi Kusama, la mostra sarà curata da Stephanie Rosental, direttrice del Gropius Bau. Le opere più iconiche affiancheranno nuove commissioni, create appositamente per affrontare temi molto cari all’artista, tra cui quello del femminismo e della salute mentale. Una cornice espositiva di 3000 metri quadrati presenterà i suoi lavori, frutto di circa 70 anni di carriera. Tra le sue opere saranno presenti dipinti, sculture, installazioni, collage, acquerelli, ceramiche ed abiti.

Alla scoperta della vita di Yayoi Kusama

Yayoi Kusama nacque nel 1929 a Matsumoto (Giappone), in una famiglia dell’alta società. Fin da bambina aveva allucinazioni visive e uditive che iniziò a rappresentare nei suoi disegni, trasformando l’arte in antidoto. Nonostante le sue ambizioni fossero ostacolate dai suoi genitori, la Kusama continuò a dedicarsi alla sua più grande passione, la pittura. La sua dedizione nello studio dell’arte le spalancò le porte degli Stati Uniti, prima a Seattle e poi a New York. Dopo un periodo di difficoltà, iniziò ad esporre le sue creazioni all’avanguardia, che risquoterono un grande successo. Successivamente a intensi anni di attività, l’artista si fece ricoverare in un ospedale psichiatrico di Shinjuko a causa delle continue allucinazioni. Tuttavia, non smise mai di lavorare, collaborando persino con celebri brand di moda, tra cui Louis Vuitton e Lancôme.

Leggi anche: Sandalo e calzino, la rivincita del cliché tedesco

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *