Germania, crollo delle nascite. La stampa tedesca sostiene che il 2020 sarà ancora peggio

La Germania con la popolazione maggiore d’Europa ma il tasso di natalità è calato ancora

La Germania è il paese più popoloso del continente europeo. Nel 2019 la popolazione è cresciuta dell’1.8% rispetto all’anno precedente. Tuttavia, l’incremento della popolazione è dovuto soprattutto all’immigrazione netta. Le nascite infatti sono diminuite di circa 9.500 unità rispetto all’anno precedente. Ogni famiglia in media ha 1.52 figli, un numero ben al di sotto dei due figli necessari per mantenere la popolazione stabile. Perché le nascite sono calate in Germania? Sembra ci sia una forte correlazione fra il livello di istruzione e il numero di figli: un livello maggiore di istruzione porta a fare figli più tardi e in quantità minore. Un mercato del lavoro in cerca di competenze più specializzate richiede più anni di istruzione e porta ad un calo del tasso di natalità. D’altro canto la correlazione fra sviluppo economico e nascite non è lineare. La Germania è la prima economia europea ma non ha un tasso delle nascite maggiore venendo superata dalla Francia. Un’economia più lenta incide negativamente sul tasso di nascite, come dimostrano Italia e Spagna.

Il PIL il influisce sul numero delle nascite ma solo in parte

La crescita economica è uno dei fattori che più influiscono sul numero delle nascite. Un reddito pro capite maggiore porta a condizioni di vita migliori e più certezze per il futuro dei propri figli. La correlazione non è sempre forte. La Germania è la prima economia In Europa ma non ha il tasso di natalità maggiore fra i suoi partner europei. C’è una galassia di altri fattori da considerare, come  aspettative per il proprio futuro, visione del mondo, cultura, etc. Tuttavia il PIL non è un dato da sottovalutare. Il Coronavirus ha portato una riduzione del PIL tedesco del 10,1% nel secondo semestre. Questo significa che ciascuna famiglia è in media 1/10 più povera di prima. Il dato non può non influire sulla decisione delle famiglie di quando e quanti figli fare.

Destatis prevede un aumento dello 0.4% della popolazione in 10 anni

La popolazione tedesca è sempre aumentata negli ultimi anni ma ad un tasso decrescente. Quanto influirà la crisi del Covid-19 sulla popolazione è difficile dirlo. Da un lato, la recessione europea potrebbe incentivare l’immigrazione economica nel paese. Dall’altro, aspettative più negative per il futuro potrebbero ridurre ulteriormente il numero delle nascite. Per ora possono solo essere fatte delle previsioni. Secondo Destatis, l’Istat tedesca, la popolazione tedesca diminuirà dello 0.4% in 10 anni.

Leggi anche: I veri numeri della manifestazione a Berlino dei negazionisti del Covid

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *