La Germania studia seriamente il reddito di base universale per far riprendere l’economia

Il Governo tedesco sta pensando all’introduzione di un reddito di base per ridurre la crisi economica causata dal Covid-19

In questi giorni il Governo tedesco discuterà in merito all’introduzione di un reddito di base universale che riduca la crisi economica causata dal Coronavirus. L’idea di un reddito di base in Germania non è nuova: già da alcuni anni, infatti, diverse associazioni stanno avviando delle raccolte firme per favorirne l’introduzione. Laura Brämswig è una psicologa sociale e co-fondatrice di Expedition Grundeinkommen, un’iniziativa che sostiene la petizione per introdurre il reddito di base universale. Secondo Laura Brämswig, il reddito erogato per un periodo di sei mesi darebbe l’opportunità ai cittadini di affrontare la crisi più facilmente e consentirebbe di concentrarsi sul futuro “post-pandemico”. Non tutti sono però favorevoli a tale proposta. Gli oppositori sostengono che il reddito di base sarebbe troppo costoso da implementare e che le persone che lo percepiranno perderanno la motivazione a lavorare.

Dal 2014 è già in atto un ambizioso esperimento sugli effetti del reddito di base sulla qualità della vita

L’associazione Mein Grundeinkommen, fondata da Michael Bohmeyer, ha già da tempo avviato un esperimento con lo scopo di provare l’utilità del reddito di base. Dalla nascita dell’associazione, avvenuta nel 2014, ad oggi Bohmeyer e il suo team hanno erogato un reddito di base a 669 persone scelte ad estrazione. Il reddito devoluto dalla Mein Grundeinkommen ha garantito ai partecipanti dell’esperimento una cifra pari a 1000 euro per un periodo di tempo di tre anni. Per Bohmeyer la sicurezza finanziaria è fondamentale per incrementare la qualità della vita e il suo intento è quello di sperimentare gli effetti che il reddito di base potrebbe avere sulla società.

A causa della pandemia il Governo ha già istituito il “bonus famiglie”

Il Governo ha già istituito un sussidio per la crisi economica in atto. In Germania le famiglie con bambini hanno, infatti, diritto ad un bonus di 200 euro a bambino. A partire da settembre, circa 940.000 genitori con 1,56 milioni di figli hanno ricevuto il sussidio loro mensile. I requisiti per ottenere il “kinder bonus” sono gli stessi che occorrono per percepire gli assegni familiari.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *