Germania, truffe negli aiuti a freelancer e aziende. NRW blocca contributi

La regione della Renania Settentrionale-Vestfalia ha sospeso i pagamenti per freelancer e piccole imprese in crisi per il coronavirus

Giovedì scorso lo Stato tedesco della Renania Settentrionale-Vestfalia ha bloccato i pagamenti d’emergenza per i freelancer e le piccole imprese colpite dalla crisi del coronavirus. Il denaro sarebbe destinato ad aiutare le persone a superare l’attuale pandemia di coronavirus poiché la vita pubblica si è quasi arrestata. Ci sono state però delle truffe e si è scoperto che i truffatori utilizzavano “siti web falsi” per ingannare i richiedenti.  Il ministro dell’economia della regione Nordreno-Vestfalia ha dichiarato di aver presentato una denuncia per frode alla polizia a seguito di “indicazioni di siti web falsi che appaiono in evidenza nei risultati di ricerca”.

Come hanno agito i truffatori

I siti web imitano il sito ufficiale dello stato in cui i proprietari di piccole imprese possono iscriversi per ricevere un sostegno finanziario compreso tra i 9.000 e i 15.000 euro. L’iscrizione include l’inserimento dei propri dati personali tra cui nome, indirizzo e numero di conto corrente bancario e fiscale. Secondo le prime indagini dell’unità di cybercriminalità della polizia, i truffatori hanno utilizzato i moduli di richiesta al fine di ottenere i dati “presumibilmente per scopi criminali”.

Sospesi i contributi

Il ministro dell’economa della regione ha detto di aver concordato con la polizia di “fermare i pagamenti per i freelancer e le piccole imprese per il momento”. Nel frattempo l’indagine continua. Il politico ha però sottolineato anche che i proprietari di piccole imprese nello stato del Nordreno-Vestfalia potrebbero ancora richiedere un sostegno. Devono avere cura di utilizzare solo il sito ufficiale: soforthilfe-corona.nrw.de. L’elargizione di denaro, disponibile in tutto il paese fa parte di un massiccio pacchetto di salvataggio del governo tedesco volto a proteggere le aziende e i lavoratori dalle conseguenze della pandemia. Tuttavia il ministro chiede ai richiedenti, che attualmente sono in attesa del loro trasferimento, di avere comprensione e pazienza.

Leggi anche: Rewe, Penny, Aldi e molti supermercati tedeschi stanno pagando bonus ai propri dipendenti

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *