Germania ammette: “Da noi focolai come in Italia e Francia”

Dopo aver parlato davanti al governo tedesco, il Ministro della Salute Jens Spahn ha partecipato al vertice dei Ministri della Salute dell’UE. Focolai in Germania oltre che in Italia, ma libera circolazione in Europa

Il Ministro Federale della Salute tedesco Jens Spahn ha parlato ieri al vertice sul Coronavirus dei ministri Ue della Salute di Bruxelles. Spahn ha espresso solidarietà verso i cittadini italiani colpiti dal virus. Inoltre ha affermato che in Germania ci sono focolai proprio come in Lombardia e in Veneto. Recentemente ha parlato al Bundestag davanti al governo e ha definito il Coronavirus come pandemia mondiale, e ha detto che il picco del contagio deve essere ancora raggiunto. Riguardo la situazione generale europea ha detto «Il virus è arrivato in Europa, dobbiamo adattare le misure, rallentarlo e contenerlo. Non ritengo opportuno adottare misure che limitino la libera circolazione».

Il focolaio in Germania si trova nel Nord-Reno Vestfalia

Secondo i dati forniti dal Robert Koch Institut, in Germania ci sono attualmente 639 casi. Il focolaio è senza dubbio il Nord-Reno Vestfalia, dove ci sono 329 casi confermati. Il tutto è cominciato poco più di una settimana fa durante il carnevale nel distretto di Heinsberg. Un uomo infetto ha contagiato la moglie e entrambi hanno partecipato alla manifestazione. Da qui i primi casi, persone a loro vicine. Nonostante le autorità abbiano cercato di mettere in quarantena le persone con cui hanno avuto contatti, non è stato possibile arginare l’epidemia.

Gli altri Länder nei quali la situazione è più grave

Altri Länder in cui si sono verificati più casi sono il Baden-Württemerg (96) e la Baviera (117). Qui c’è stato il primo caso europeo alla fine di gennaio. Si tratta di un 38enne il quale è stato a contatto con una collega di Shangai durante un meeting e successivamente ha contagiato i suoi colleghi. Alcuni medici tedeschi hanno teorizzato che questo caso abbia potuto favorire la diffusione del virus in Europa. Invece alcuni scienziati italiani affermano che il virus potrebbe essere stato presente in Italia anche prima della sua ufficializzazione. 

Leggi anche:”Coronavirus, Ministro della Salute tedesco «È pandemia mondiale», per l’OMS invece è epidemia

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Picture: screenshot from Youtube 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *