Berlino rifiuta l’idea delle mascherine in classe

Senza mascherina fra i banchi di scuola

La Ministra dell’Istruzione Sandra Scheeres (SPD), ritiene che la pandemia causata dal Coronavirus sia destinata a caratterizzare l’intero anno scolastico. Per evitare i contagi, la mascherina verrà indossata da studenti, insegnanti e da parte del personale scolastico, ma solo nelle aree comuni e non nelle aule. Niente mascherine tra i banchi dunque. Questo è quanto è stato dichiarato dalla Ministra Sandra Scheeres (SPD) durante un incontro in Senato. Inoltre, ha aggiunto che in assenza di mascherina, ne sarà fornita una monouso a tutti gli studenti dal personale scolastico. La norma riguardante il distanziamento verrà eliminata, perché altrimenti non sarebbe possibile il ritorno fra i banchi. Le aule invece, dovranno essere regolarmente arieggiate un quarto d’ora dopo la fine di ogni lezione.

Un nuovo anno scolastico

La Ministra dell’Istruzione afferma: «L’anno scolastico non sarà facile» e aggiunge «è necessario trovare il giusto equilibrio fra salute, l’obbligo scolastico e il diritto all’istruzione». Per contenere le infezioni si pensa di formare gruppi di studenti il più possibile fissi, anche se è chiaro che ci saranno dei sovraffollamenti nelle ore libere e durante le lezioni di recupero. Tuttavia, i genitori preoccupati del virus, non potranno tenere i figli a casa. E’ obbligatorio andare a scuola e frequentare le lezioni. La Ministra fa un passo indietro a sostegno degli alunni affetti da malattie pre-esistenti, come l’asma o cancro. Questi studenti sono espressamente esclusi dall’obbligo scolastico e frequenteranno lezioni a distanza o private.

Lacune scolastiche causate dal virus

Un altro tema rilevante è quello delle lacune a livello di apprendimento dovute alla chiusura delle scuole per settimane a causa della pandemia. Tutte le scuole ora, all’inizio del nuovo anno didattico, dovrebbero effettuare delle analisi individuali riguardo lo stato di apprendimento degli alunni. Le scuole elementari ad esempio, si concentreranno sul tedesco e sulla matematica. I futuri maturandi, avranno la possibilità di trovare un accordo sulle clausole del diploma di maturità. Queste misure sono state prese perché gli studenti non hanno avuto l’opportunità d ricevere un’istruzione completa nell’ultimo trimestre dello scorso anno scolastico.

Leggi anche: L’arte a pois di Yayoi Kusama sarà di scena a Berlino

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *