Berlino, celebre club riceve 500mila € di aiuti e poi fa festa come se nulla fosse

Nonostante abbia beneficiato del programma di sostegno finanziario durante la pandemia, la discoteca The Pearl si rifiuta di rispettare l’orario di chiusura 

Sia venerdì che sabato notte scorsi, la polizia ha interrotto l’evento Halloween Weekend che si stava svolgendo nella discoteca The Pearl situata sulla Fasanenstraße a Charlottenburg. Al termine dell’orario di chiusura imposto dalle autorità, all’interno del locale, si trovavano ancora un centinaio di persone. Per entrambe le serate sono stati presi dei provvedimenti disciplinari nei confronti dei proprietari. Nell’arco della pandemia, il locale aveva beneficiato del massimo sostegno finanziario accordato alle discoteche, fissato a 500’000 euro, unico caso a Berlino insieme al Tempodrom di Kreuzberg.

In barba alla generosità e alla comprensione del Governo

Il rapporto tra il sostegno percepito dai proprietari del The Pearl e quello percepito dal resto dei proprietari delle discoteche di Berlino è altamente sproporzionato. Infatti, la media degli aiuti finanziari erogati ai club berlinesi si aggira intorno agli 85’000 euro. Il Watergate, ad esempio, uno dei club storici della capitale, aveva ricevuto soltanto 25’000 euro.

Inoltre, la direzione del The Pearl aveva ricevuto il permesso di posticipare l’orario di chiusura di un’ora rispetto a quanto pattuito. Tuttavia, sulla pagina Facebook del locale gli organizzatori avevano affermato che l’evento non sarebbe stato soggetto ad un orario di fine.

Forte la critica da parte delle autorità

Il rappresentante del Dipartimento della Cultura della città di Berlino, Daniel Bartsch, si è espresso in merito alla questione: «I fatti accaduti sono anti-sociali e di un’irresponsabilità eclatante». Il portavoce della Commissione per i Locali Notturni Lutz Leichsenring afferma che «visto che il The Pearl non è membro della Commissione per i Locali Notturni non avrebbe neanche dovuto beneficiare degli aiuti finanziari» e che «in questo caso l’intervento della polizia è stato legittimo e adeguato alle circostanze, non come nel caso della mostra d’arte organizzata al Wilde Renate». In quell’occasione, la polizia aveva agito in maniera «aggressiva» facendo chiudere baracca e burattini ai proprietari del locale prima dell’orario di chiusura pattuito.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter
XMA Header Image
Corsi di tedesco a Berlino: intensivi, serali e private o su Zoom: il calendario di Berlino Schule – BerlinoSchule
berlinoschule.com

Immagine di copertina:©geralt da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *