Foto di George Tudor da Pixabay https://pixabay.com/it/images/download/binocular-1249462_1280.jpg?attachment&modal

Delatore anonimo denuncia famiglia berlinese in vacanza nel Brandeburgo, irrompe la polizia

Un informatore anonimo ha riferito alla polizia che una famiglia ha affittato una casa vacanza a Neuruppin, nel Brandeburgo

La sera di venerdì 11 ottobre, la polizia ha fatto irruzione in una casa vacanze situata in un quartiere rurale della città di Neuruppin. I controlli sono avvenuti dopo che un informatore anonimo ha segnalato la presenza della famiglia in visita nella cittadina del Brandeburgo. La casa vacanze è situata nel distretto di Ostprignitz-Ruppin, senza vicini diretti, come riportato da un agente della polizia. La famiglia, composta da 4 persone, non era in possesso della documentazione necessaria a dimostrare la negatività al Coronavirus. Gli agenti hanno, quindi, informato la famiglia sulle norme applicabili in materia di distanza e igiene e hanno segnalato la vicenda al dipartimento sanitario responsabile.

I berlinesi non possono recarsi nel vicino Brandeburgo ma possono viaggiare al di fuori della Germania

I berlinesi non sono attualmente autorizzati a trascorrere una notte nel Brandeburgo ma hanno il permesso di recarsi ad esempio a Słubice, in Polonia. In molti denunciano l’assurdità delle nuove restrizioni che consentono di oltrepassare le frontiere nazionali ma vietano lo spostamento sul territorio nazionale. Il divieto di alloggio per chi proviene da aree a rischio, può essere revocato esclusivamente presentando un test negativo effettuato almeno nelle 48 ore precedenti. A Berlino, migliaia di persone senza sintomi stanno cercando di sottoporsi al test per “salvare” le loro vacanze autunnali. L’aumento di richieste di test e tamponi sta però sovraccaricando i laboratori e stanno causando ritardi per i risultati delle persone che presentano la sintomatologia del Covid-19.

Le aree considerate a rischio possono variare

Le aree classificate come “a rischio” possono variare ogni giorno. Inoltre, il numero di casi sul sito web di ciascun Länder può anche differire dai rapporti del RKI. Ciò accade poiché spesso si verificano ritardi nell’aggiornamento dei dati relativi al numero di contagiati. Resta quindi consigliabile per chiunque debba effettuare degli spostamenti, controllare le regolamentazioni imposte da ciascun stato federale.

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Foto di George Tudor da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *