https://pixabay.com/it/photos/ragazza-bambino-maschera-viso-covid-5760039/

Uno studio mostra come una sola persona ne ha infettate 40 in una scuola di Amburgo

Un focolaio di Corona virus in una scuola di Amburgo è stato provocato da una sola persona

Nella scuola Heinrich Hertz di Amburgo sono risultate positive al Corona virus 40 persone. La notizia del focolaio è apparsa a settembre, classificandosi come uno dei maggiori contagi avvenuti all’interno di una scuola in Germania. Recenti studi svolti dall’Heinrich Pette Institute (HPI) e l’Eppendorf University Hospital, in collaborazione con il dipartimento sanitario di Hamburg-Nord, hanno dimostrato che l’epidemia in questione sarebbe stata provocata da una sola persona all’interno della scuola. Lo studio effettuato sui campioni estratti dalle persone contagiate ha, infatti, dimostrato che il virus possedeva la stessa sequenza genomica. Ciò significherebbe che la maggior parte delle trasmissioni del virus sono state, molto probabilmente, dovute a un’unica fonte di infezione.

Attualmente il Governo non ha ancora preso una decisione in merito alla riapertura dei complessi scolastici

Attualmente le scuole in Germania sono chiuse fino al 10 Gennaio 2021. Tuttavia, il Ministero dell’Istruzione non ha ancora stabilito la chiusura totale dei complessi scolastici e prenderà una decisione a partire da suddetta data. Il Senatore alla Scuola di Amburgo Ties Rabe ha sostenuto la decisione di riaprire le scuole della città, sottolineando l’importanza dell’istruzione in presenza. «Gli studenti hanno bisogno della guida e della motivazione degli insegnanti, dei loro compagni di classe e dei loro amici e necessitano di posti di lavoro ben attrezzati» ha affermato Rabe.

I risultati dello studio effettuato nella Heinrich Hertz di Amburgo sono stati resi pubblici con un notevole ritardo

I risultati dello studio sono stati resi pubblici solo recentemente anche se le ricerche sono state effettuate nel mese di ottobre. Secondo quanto riportato dal Tagesspiegel, probabilmente le autorità scolastiche hanno volutamente tardato a pubblicare i risultati delle indagini relative ai contagi all’interno della scuola. I risultati sono stati infatti classificati come “non pertinenti” e sarebbero stati inoltrati alle autorità sanitarie solo a seguito di una richiesta effettuata da un utente alla piattaforma “chiedi allo Stato”.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *