reichstag, ©karlherl, https://pixabay.com/it/photos/reichstag-il-volke-tedesco-germania-324982/

Il Governo tedesco non vuole allentare nessuna restrizione a gennaio

Superate le 1000 morti in un solo giorno. Il Governo tedesco pensa di prolungare il lockdown per arginare i contagi

A causa del picco di morti che mercoledì 30 dicembre ha raggiunto quota 1000 in un solo giorno, la Germania sta pensando di prolungare il lockdown. Le misure di restrizione attuali dovrebbero scadere il 10 gennaio, ma con molta probabilità verranno estese per altre due o tre settimane.
La Cancelliera Merkel e i governanti dei 16 Länder tedeschi si consulteranno su come procedere al prossimo vertice previsto per martedì 5 gennaio.

Il lockdown light di novembre ha portato a più contagi e decessi

Il lockdown light istituito a inizio novembre per prevenire la seconda ondata di Covid non è servito a far abbassare la curva epidemica. Il Governo ha reagito troppo tardi, solo a metà dicembre, quando ormai i contagi erano troppo elevati.
A fine novembre, infatti, i morti totali erano 16.248, mentre a dicembre i decessi sono saliti a 33.071. Un numero impressionante che mostra come nel solo mese di dicembre la Germania ha avuto più morti che nel resto di tutto l’anno.
Il Ministro della Salute Jens Spahn ha affermato «Queste cifre mostrano quanto brutalmente questo virus stia ancora colpendo. Ma il numero di decessi e infezioni mostra anche che siamo molto lontani dalla normalità che vorremmo». Quindi, in questa situazione, non vedo come possiamo tornare alla modalità di pre-lockdown».

Disastrosa situazione nelle RSA e numero di ricoveri più alto mai raggiunto in terapia intensiva

Nella prima fase della pandemia la Germania ha avuto un tasso di mortalità basso, ma nelle ultime settimane ha registrato centinaia di morti al giorno. È particolarmente grave la situazione nelle RSA, poiché la maggior parte dei decessi Covid sono pazienti residenti in queste strutture. Come nella regione dell’Assia, dove l’86% delle persone decedute per Covid erano proprio residenti in RSA.
Inoltre sta peggiorando la situazione delle terapie intensive. Lothar Wiele, il presidente del Robert Koch Institute, ha detto che si è raggiunto il numero più alto dei ricoveri in terapia intensiva con oltre 5.600 pazienti. Wieler ha poi aggiunto che la popolazione dovrà continuare ad attenersi alle regole di distanziamento sociale e indossare la mascherina perché «ci vorranno mesi prima che così tante persone vengano vaccinate e la circolazione del virus nella popolazione sia ridotta».
Bisogna aspettare fino al 5 gennaio per sapere quali saranno le misure restrittive che verranno applicate. Si sta discutendo anche sulla possibilità di tenere le scuole chiuse.

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: reichstag, ©karlherl, da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *