In Germania c’è chi si aspetta una quarta ondata a fine estate con la variante Delta

In Germania gli esperti si aspettano una possibile quarta ondata di infezioni entro la fine dell’estate a causa della nuova variante Delta

Secondo quanto sostenuto da alcuni esperti, c’è la probabilità che la cosiddetta “variante Delta” si diffonda in Germania entro la fine dell’estate, causando, di fatto, una quarta ondata di contagi. Le indagini sono state eseguite dal Robert Koch Institute (RKI), il quale ha indicato, in un rapporto, che la nuova variante era presente in circa il 2,1 percento dei campioni di test COVID-19 analizzati durante la settimana a partire dal 17 maggio. Ciò la renderebbe la seconda mutazione più diffusa in Germania dopo la variante Alpha – o inglese – rilevata in circa il 93% dei casi.

Parola agli esperti: per il momento le infezioni causate dalla nuova variante Delta saranno basse

Diverse le opinioni degli esperti in merito a questa nuova variante. Il politico e medico tedesco Karl Lauterbach (SPD) sostiene che la variante Delta si diffonderà in tutti i Paesi europei nei prossimi mesi, e che il suo impatto potrebbe rendere necessario un nuovo vaccino contro le mutazioni. Al contrario, il Ministro federale della Sanità Jens Spahn (CDU) ha dichiarato di non aspettarsi un altro improvviso picco di infezioni a causa dei rinnovati sforzi di vaccinazione della Germania e dell’attenta strategia di riapertura. Su di una cosa però entrambi si trovano d’accordo: per il momento le cifre di eventuali nuove infezioni si manterranno basse.

A Dresda c’è il sospetto di 3 infezioni a causa della variante Delta

Attualmente un dormitorio per studenti a Dresda è in quarantena da giovedì scorso, dopo che un residente è morto, presumibilmente, a causa della variante indiana. Come annunciato dal dipartimento della salute della città, 7 dei 170 test PCR effettuati sono risultati positivi, e in tre casi si sospetta si tratti della cosiddetta variante Delta. “Tuttavia, questi risultati devono ancora essere confermati mediante il sequenziamento dei campioni, anche al fine di identificare quale ceppo virale specifico sia presente”, afferma il dipartimento.

 

Leggi anche: Germania farà scorte di vaccini per combattere future pandemie

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

In copertina: Coronavirus ©Thor_Deichmann da Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *