Lufthansa non userà più a bordo l’espressione “Signore e signori”

Lufthansa vuole utilizzare formulazioni di genere neutre da ora in poi. Una regola che si applicherebbe a tutte le compagnie aeree del gruppo

Lufthansa ha ritirato “signore e signori” come saluto a bordo a favore di alternative neutre rispetto al genere. L’Istituto europeo per l’uguaglianza di genere definisce il linguaggio neutrale rispetto al genere come “un linguaggio non specifico di genere e che considera le persone in generale, senza alcun riferimento a donne e uomini”. Un portavoce del gruppo aereo europeo ha affermato che la scelta ha lo scopo di far sentire a proprio agio tutti i passeggeri a bordo, compresi quelli che non si identificano come uomini o donne. Quindi, è stato scelto un semplice saluto che includa “buongiorno” o “buonasera”. La nuova politica verrà introdotta gradualmente. Si applica alla compagnia tedesca Lufthansa e alle compagnie aeree svizzere, austriache, Bruxelles ed Eurowings.

Lufthansa si attiene ai dibattiti attuali sul gender

Una scelta rispettabile, che va al passo con i tempi. La compagnia ha affermato, infatti, di rispondere a una “discussione che si sta giustamente tenendo nella società” sull’identificazione di genere non binaria e al desiderio di “valorizzare tutti gli ospiti a bordo”. La Germani supporta molto il dibattito su un linguaggio più inclusivo. Sostiene che bisogna tenere conto delle identità di genere e di un linguaggio più multiculturale. “Questa mossa funziona a livello simbolico. Può essere considerato come un passaggio ‘sensibile al genere’ attraverso il quale viene messo in discussione il binario di genere”. Lo ha sostenuto presso DW Alexandra Scheele, esperta di sociologia ed economia presso l’Università di Bielefeld.

L’importanza del linguaggio

A iniziativa presa, le critiche non hanno tardato ad arrivare. Alcuni, sui social network, hanno affermato che non prenderanno più l’aereo con la compagnia Lufthansa. Ma perché la compagnia prenderebbe una posizione così netta? Qual è l’importanza del linguaggio nei dibattiti sociali? Un manuale sulla neutralità di genere nella lingua pubblicato nel 2018 dal Parlamento europeo, afferma che “il linguaggio inclusivo di genere è più di una questione di correttezza politica”. “Lo scopo del linguaggio neutrale rispetto al genere è evitare scelte di parole che possono essere interpretate come prevenute, discriminatorie o umilianti implicando che un sesso o genere sociale sia la norma”. Qualcuno doveva pur iniziare ad attuare un linguaggio più inclusivo, facendo da buon esempio ad altre compagnie che forse seguiranno questo modello.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Lufthansa, Pixabay, CC 0.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *