Torta Foresta Nera

La Schwarzwälder Kirschtorte, uno dei dessert tedeschi più famosi al mondo

Nata tra i fitti boschi della Foresta Nera nel sud della Germania, questa nuvola di panna e ciliegie è un dessert che viene gustato oggi in tutto il mondo

La  Schwarzwälder Kirschtorte, come viene chiamata in tedesco, è uno dei dolci più famosi del panorama tedesco. Il dessert si trova soprattutto nel sud della Germania, in Svizzera, Austria e in parte anche in nord Italia. Oggi è ormai famoso in tutto il mondo. Si dice che il suo nome richiami la Foresta Nera, il grande bosco del Baden-Württemberg famoso soprattutto per gli alberi di ciliegio da dove si ricava il Kirschwasser. Il liquore è infatti il vero ingrediente inconfondibile all’interno della ricetta. Le origini della torta sono avvolte da un velo di mistero, ma si pensa che questa nuvola di pan di spagna, panna, ciliegie e cioccolato fosse popolare già negli anni trenta. Oggi nel sud della Germania si tiene addirittura un festival in suo onore!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Imsen (@saltedcaramelgirl_)

Una torta originaria della Foresta Nera

Una fetta di questo dessert e si respira già l’aria della regione da cui prende il nome, quella della Foresta Nera, nel Land del Baden-Württemberg. Questa zona infatti è il luogo natale del meraviglioso dessert. La Schwarzwald è disseminata di alberi di ciliegio, i cui frutti vengono tradizionalmente utilizzati per produrre il Kirschwasser. Il famoso liquore tedesco simile al brandy è  l’ingrediente chiave dentro questo squisito dessert. Secondo la tradizione, pare che la torta sia ispirata a un costume tipico utilizzato nei tre villaggi adiacenti alla Foresta Nera (Kirnbach, Gutach e Hornberg-Reichenbach), il “Bollenhut”. Il cappello infatti veniva tradizionalmente utilizzato dalle donne di questi villaggi. Con i suoi pon pon rossi richiama lo strato superiore del dolce, si dice essere stato una vera fonte di ispirazione.

Bollenhut CC0

Bollenhut, costume tradizionale utilizzato nel villaggio di Gutach – da Wikipedia – immagine di dominio pubblico

Molte leggende raccontano l’origine della Schwarzwälder Kirschtorte, ma una delle versioni più popolari narra che la ricetta sia stata inventata da Josef Keller, titolare del Cafè Agner di Bad Godesberg, nel 1915. La prima apparizione della ricetta in un testo di cucina tuttavia risale agli anni trenta. A partire da quel periodo infatti e nel corso del secondo dopoguerra, il dessert spopolò in tutta la Germania, tanto da essere esposto nelle vetrine delle pasticcerie di Berlino per ingolosire i passanti. Oggi questo squisito dessert è uno dei più celebri al mondo, e viene spesso rivisitato e riproposto in numerose varianti.

La torta perfetta per il Kaffeezeit a Berlino

La ricetta di questo spettacolare dessert è ormai così popolare che a Todtnauberg si tiene ogni anno un festival dedicato alla Schwarzwälder Kirschtorte. Tradizionale è la competizione per aggiudicarsi il premio per la miglior torta. Pare addirittura che la Bundesanstalt für Landwirtschaft und Ernährung, l’Agenzia Federale per L’Agricoltura, abbia richiesto all’ Unione Europea che la ricetta tradizionale venga protetta. La vera Foresta Nera dovrà avere un diametro di 17 cm, una crema con almeno il 30% di grassi, e contenere rigorosamente ciliegie e cioccolato.

La Schwarzwälder Kirschtorte è un desser perfetto per il classico Kaffeezeit delle 16.00, la pausa caffè tutta tedesca dove si è soliti accompagnare al caffè una generosa fetta di dolce. Si dice che la Konditorei Buchwald di Berlino sia un must per chi è curioso di gustarne un pezzo!

Leggi anche: La storia dei Brezel, il celebre pane tanto amato in Germania e non solo

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Torta Foresta Nera,©tee2tee, Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *