Il video Jerusalema Dance Challenge dell’azienda dei mezzi di Berlino, la BVG

La BVG lancia un messaggio di speranza ai cittadini tedeschi con la sua versione della Jerusalema Dance Challenge

La BVG è un’azienda famosa per le sue campagne sui social. Un’azienda dal carattere sarcastico ed autoironico che ha fatto del suo motto “Weil wir dich lieben” tradotto letteralmente “perchè noi ti amiamo”  parte integrante della propria identità. Una società che riesce a farsi voler bene, nonostante i diversi “difetti” che in molti le attribuiscono, facendo divertire i propri seguaci tramite i numerosi post che pubblica nelle pagine social ogni giorno. Con questo video la  BVG si addentra anche nell’ampio e variegato mondo delle challenge, mostrandoci la sua personale versione  della Jerusalema Dance Challenge. Poco più di 4 minuti di puro divertimento che nascondono, però, un messaggio più profondo: “siate forti”. Un messaggio di speranza che incita i cittadini tedeschi a resistere nonostante la situazione attuale della pandemia sia pesante. La BVG con questa clip tenta di accendere un barlume di speranza, di far vedere la tanto attesa luce in fondo al tunnel della pandemia.

 

"siate forti", BVG, Jerusalema Dance Challenge video, Screenshot da youtube, https://www.youtube.com/watch?v=K57kNdvQ3GY

“Siate forti”, BVG, Jerusalema Dance Challenge video, Screenshot da youtube 

Il video

Il video nasce da una challenge lanciata da una troupe di ballerini angolani, la Fenómenos do Semba. Da quel momento in poi la sfida fa il giro del web, arrivando nei luoghi più reconditi del mondo. Un messaggio di speranza, di unione nato per sconfiggere il senso di solitudine e di rassegnazione trasmesso dalla pandemia. Ed è con lo stesso spirito che la BVG lancia la sua versione della Jerusalema Dance Challenge. C’è chi si dedica alle pulizie dei mezzi, gli addetti negli uffici, gli autisti, i meccanici, tutto lo staff al completo partecipa nella danza, nel rispetto delle distanze e delle norme contro la diffusione del covid.  L’idea del video nasce dallo staff del deposito di Berlino, gli stessi che si sono occupati poi della coreografia, degli effetti, del montaggio. Un video in parte amatoriale ma reso speciale dall’atmosfera di collaborazione, di intesa, dal non prendersi troppo sul serio dei dipendenti, segno distintivo e parte integrante anche della campagna social della BVG.

Qui di seguito qualche post divertente ed autoironico pubblicato dalla BVG su Twitter.

“Ricordate prima di uscire: ciotola, cellulare, portafoglio”.


“Bernie sei tu?”

La challenge che ha fatto il giro del mondo

Come già accennato prima, la Jerusalema Dance Challenge nasce da un gruppo di ragazzi angolani su Tik Tok. Successivamente si diffonde in Portogallo per poi fare il giro del mondo. La canzone scritta da Master KG e Nomcebo Zikode in lingua Zulu,  riprende un canto spirituale, inno alla città di Gerusalemme che gira attorno alla frase “Gerusalemme è la mia casa”. Una challenge dalle parole e dai passi semplici che però hanno conquistato il cuore di molti. Prima  i ragazzi, poi gli adulti, i medici, i preti, i politici, tutto il mondo è riunito dalle stesse semplici note. Ed ogni volta che la challenge viene ricondivisa acquista sempre più prestigio, sempre più significato. Lo spettro invisibile del Covid-19 che minaccia il mondo viene così combattuto con i passi di danza. Una danza che unisce la popolazione mondiale, che sprona a combattere con il sorriso sulla labbra, a sperare, sempre. “La mia speranza è che la canzone ci unisca nonostante le divisioni e le incomprensioni per danzare insieme. Non siamo in competizione, siamo un’unica Africa, un’Africa unita” ha dichiarato Burna Boy, uno degli artisti che hanno collaborato al remix della canzone.  Un obiettivo iniziale che poi si è ingrandito, diventando il simbolo della lotta mondiale alla tristezza portata dalla pandemia. Questa è la Jerusalema Dance Challenge. Questo è il messaggio che si nasconde dietro un semplice video, postato da una comune azienda di trasporti tedesca.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

immagine di copertina: La Jerusalema Dance Challenge della BVG, screenshot da youtube

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *