Grünau, la spiaggia dei berlinesi dal 1908.

Grünau, località del distretto di Treptow-Köpenick, è un  antico insediamento prussiano oggi apprezzato per la fauna, la flora e la spiaggia.

La storia di Grünau inizia nel 1747, quando Federico II di Prussia fondò, in quello che è oggi lo stato di Berlino, diversi insediamenti come Müggelheim, Friedrichshagen e Grünau. Il piccolo villagio di Grünau fu menzionato per la prima volta nel 1754 col nome di Grüne Aue, letteralmente “pianura erbosa lungo il fiume”.

Grünau è rimasta per lungo tempo scarsamente popolata. Nel XIX secolo contava solo 59 abitanti e l’unica fonte di sostentamento per la popolazione era la filatura del cotone. In questo periodo, alcuni residenti avviarono anche un piccolo allevamento di bachi da seta. Nel 1866 si iniziò gradualmente a costruire barche e si svilupparono attività di lavanderia. Nello stesso anno, con l’istituzione della prima fermata della ferrovia Berlino-Görlitz, i berlinesi scoprirono il paesaggio naturale ricco di fonti d’acqua, come area ricreativa locale.

Nel 1881 nacque il primo Berlin Regatta Club. Parallelamente allo sviluppo degli sport acquatici, il numero di visitatori è aumentato. Ciò ha portato alla costruzione di numerosi ristoranti e rimesse per le imbarcazioni utilizzate dai circoli di canottaggio, barche a vela e canoa. Nel 1900 giunsero a Grünau alcuni immobiliaristi, attratti dal paesaggio e dalla convenienza dei prezzi. In poco tempo, la popolazione del distretto aumentò fino a giungere a 25.000 abitanti. Nel 1920 Grünau venne inglobata nella città di Berlino, precisamente nel distretto di Köpenick. Infine, nel 1936 essa fu la sede delle gare di canottaggio e di canoa durante i Giochi olimpici.

Il litorale balneabile più antico di Berlino

Grünau è un luogo caratteristico poichè si trova in una suggestiva posizione lungo le rive del fiume Dahme, un affluente della Sprea. Specialmente d’estate è una delle mete più gettonate per concedersi una vacanza rimanendo in città. Anche per questa ragione Grünau sta diventando una località sempre più popolare tra i berlinesi. Sempre più spesso, infatti, le imprese di costruzione si contendono questo territorio per costruire nuovi palazzi residenziali.

La zona balneabile a Grünau fu aperta nel lontano 1908. Si trattava, all’epoca, del primo bagno dove donne e uomini potevano nuotare insieme liberamente. Dove un tempo c’era uno spazio limitato adibito a spiaggia pubblica, oggi si trova una vera e propria Strandbad attrezzata. La spiaggia di Grünau, anche se ben lontana in quanto a bellezza dalle magnifiche spiagge bianche del Salento o dai ciottoli della Liguria, conserva un suo fascino.

Come arrivare a Grünau da Berlino

Qualora si volesse trascorrere un pomeriggio lontano dalla città, Grünau è sicuramente il luogo perfetto. Le linee S-Bahn che collegano la località al centro di Berlino sono numerose (S8, S85, e S46) e permettono di raggiungere comodamente la stazione di Grünau. L’area balneabile è raggiungibile con la linea del tram S68. Un altro modo per recarsi a Grünau è prendere la linea S-Bahn S3 che comprende, tra le fermate, la stazione di Köpenick. Da Köpenick, la linea S68 del tram (con circa quindici fermate) porta alla meta balneabile immersa nel verde. Infine, Grünau fa parte della zona B, pertanto non sarà necessario il pagamento di un biglietto extra dei mezzi pubblici. Quindi, cosa state aspettando?

Leggi anche: 5 stupendi percorsi da fare in bicicletta nei dintorni di Berlino

 

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine in evidenza: Foto di Greta Momesso

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *