Covid Foto di Jonas Augustin da Unsplash CC0 https://unsplash.com/photos/YS8nnzSmans?utm_source=unsplash&utm_medium=referral&utm_content=creditShareLink

Germania, scoperta truffa milionaria per ottenere gli aiuti da Covid

I sospetti sono accusati di aver richiesto aiuti economici erogati dallo Stato durante la pandemia Covid per 1,58 milioni di euro. 5 arresti tra Amburgo e Berlino

Secondo quanto riportato dalla procura di Amburgo, un gruppo criminale ha illecitamente richiesto aiuti economici di Stato da Covid. L’organizzazione avrebbe costruito una rete di imprese fittizie, tramite le quali inoltrare domande per gli aiuti di Stato elargiti nel periodo della pandemia di Covid. Stando ad una portavoce della procura, gli ambiti delle società fittizie istituite erano vari: affari alberghieri, allestimenti fieristici, servizi per il personale, servizi di trasporto e logistica. Si presume che la banda abbia richiesto un totale di 6,4 milioni di euro, di cui 1,58 milioni già elargiti.

Durante i raid di mercoledì 10 novembre, circa 140 agenti di polizia hanno perquisito 18 abitazioni ed uffici tra Berlino ed Amburgo. Sono stati emanati 5 mandati d’arresto per i principali sospetti, poi messi in custodia cautelare.

Sequestrati beni per un milione e mezzo di euro e documenti incriminanti

L’indagine è diretta contro circa 15 sospetti, provenienti da Germania, Afghanistan, Bulgaria e Kazakistan. I sospetti hanno preso parte alla frode con vari ruoli, presentando le domande, falsificando documenti o agendo come amministratori per le società di comodo. Inoltre, sei minorenni hanno presumibilmente agito come prestanomi delle società e per il trasporto di denaro. Il numero esatto di domande per gli aiuti di Stato non è attualmente chiaro. Tuttavia, almeno 31 domande sarebbero state presentate in questo modo, tra gennaio 2021 e settembre 2021.

Durante le perquisizioni, gli agenti hanno sequestrato più di dieci scatole di documenti e svariati cellulari, computer e schede di memoria. Gli agenti hanno confiscato circa 100.000 euro in contanti, una Mercedes GLE 350 coupé, una moto, oltre che vari beni materiali di lusso.

Migliaia le truffe messe in atto ai danni dello Stato per ottenere sovvenzioni da Covid

Secondo le autorità, è la più grande indagine sulle frodi ai danni dello Stato nell’ambito degli aiuti per il Covid nella giurisdizione di Amburgo. La Germania non è nuova ai tentativi di truffa messi in atto da cittadini tedeschi con lo scopo di ricevere soldi degli aiuti immediati pur non avendone diritto.

Durante l’emergenza sanitaria, il Governo federale ha disposto innumerevoli sovvenzioni di emergenza per micro-imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti per prevenire il fallimento degli stessi e fronteggiare la crisi economica. La volontà di aiutare concretamente i cittadini snellendo la burocrazia, ha purtroppo contribuito a “facilitare” coloro ai quali tali fondi non spettano. Alcuni Länder, ad esempio, hanno rinunciato ad un esame completo delle domande, offrendo alle imprese il massimo dei contributi, creando un’ingente spesa in termini di tasse versate.

 

Immagine di copertina: Unsplash 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *