Germania: al via le vaccinazioni dai medici di famiglia, ma la situazione non è rosea

Questa settimana 35mila medici di famiglia in Germania iniziano a vaccinare contro il Coronavirus, ma le dosi a disposizione sono troppo poche

Martedì 6 aprile diversi medici di famiglia in Germania hanno iniziato a somministrare i vaccini anti Covid-19. Come riporta Berliner Zeitung, sono circa 35mila gli studi medici che hanno intenzione di aderire, anche se alcuni stanno ancora aspettando le dosi. Fino a questo momento la maggior parte delle vaccinazioni è avvenuta nei 430 centri dedicati sparsi per il Paese.

Il piano tedesco continua, ma non velocissimo. Martedì le vaccinazioni sono state in totale 322.039. Il Robert Koch Institut ha comunicato che al momento il 13% della popolazione ha ricevuto almeno una dose. Con le vaccinazioni presso i medici di base si spera di accelerare i tempi, ma le dosi a disposizione inizialmente saranno solo poco più di 20 per ambulatorio.

Il malcontento dei medici per la scarsità di dosi

Le prime dosi destinate ai medici di famiglia sono 940.000, non tutte però già distribuite. Per ogni ambulatorio sono previste 20 dosi a settimana. Secondo i dottori si tratta di un numero troppo basso rispetto alle vaccinazioni che sarebbero in grado di effettuare. Il capo dell’Associazione dei medici di base Ulrich Weigeldt ha fatto presente che a marzo, durante le prime sperimentazioni in alcuni studi medici, si era arrivati a vaccinare 60/70 pazienti a settimana, in alcuni casi anche 100. A partire dal 26 aprile le dosi a disposizione dovrebbero aumentare, arrivando a un totale più di 3 milioni. Weigeldt ritiene che, una volta che la campagna vaccinale presso i medici di base avrà preso il via, i centri di vaccinazione potrebbero diventare superflui.

Come avverranno le vaccinazioni

Anche presso i medici di famiglia varrà l’ordine di priorità stabilito per la campagna vaccinale. Non ci sarà un invito alla vaccinazione, ma sarà possibile prenotarsi telefonicamente oppure online, a seconda della modalità prevista dal proprio dottore. In generale, sembra che gli ambulatori godranno di piena libertà organizzativa. Molti hanno anche deciso di estendere gli orari di ricevimento, dedicando le ore extra alle vaccinazioni. Inizialmente i vaccini disponibili saranno solo quelli di BioNTech/Pfizer, ai quali si aggiungeranno poi quelli di Astrazeneca e probabilmente a fine aprile anche quelli di Johnson & Johnson.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Copertina: ©Pexels / Gustavo Fring / CC0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *