Germania, crollano i casi: alcune zone sono ora a rischio zero

La tendenza dei contagi in calo in Germania continua. E due Länder hanno da poco raggiunto il cosiddetto stato «zero-Covid».

Secondo i dati del Robert Koch Institute (RKI) aggiornati a martedì 8 giugno 2021, il numero di contagi  per 100.000 persone in sette giorni è sceso a 22,9. Il giorno prima l’incidenza era di 24,3 e una settimana fa era di 35,2. L’incidenza a sette giorni in Germania è tornata a essere ai minimi livelli dall’8 ottobre 2020, esattamente otto mesi fa. I dati riportati dall’RKI confermano che le autorità sanitarie hanno riportato 1.204 nuove infezioni di Covid-19 in un giorno, il 33% in meno rispetto alla settimana precedente, in cui hanno registrato 1.785 nuovi casi positivi. In molti stati, così come a Berlino, le amministrazioni stanno gradualmente pianificando riaperture e allentamenti delle restrizioni in vista dell’estate.

Alcuni Länder stanno pensando di allentare ulteriormente le restrizioni

Su 412 distretti provinciali, solo 19 superano l’incidenza contagi di 50. Si conferma invece in tutti gli stati un’incidenza sotto i 100. Migliorano anche la Turingia (27), e il Baden-Württemberg con un’incidenza di 27,3, mentre nel Saarland è di 28,5. L’Assia e la Renania Settentrionale-Vestfalia hanno un’incidenza ancora più bassa, che si attesta a 26. Dato questo netto miglioramento e un calo dei contagi ormai continuo, molte amministrazioni statali stanno pensando di allentare ulteriormente le restrizioni, anche in vista dell’estate e di una possibile nuova stagione turistica, tanto attesa da gestori di hotel e strutture turistiche dopo un anno di ristrettezze economiche. Il Meclemburgo-Hither Pomerania ha un’incidenza di 8.7: per questo motivo il Primo Ministro Manuela Schwesig vorrebbe anticipare l’allentamento delle restrizioni inizialmente previsto per il 21 giugno. Tra queste nuove misure, le competizioni sportive potrebbero presto essere aperte al pubblico. Saranno probabilmente consentite anche le feste in famiglia, con un massimo di 60 partecipanti.

La situazione a Berlino

Anche nella capitale i contagi di Covid-19 sono calati moltissimo, il che ha permesso un sostanziale allentamento delle restrizioni, in particolare a partire dal 4 giugno. L’incidenza a sette giorni si attesta infatti al 24,2. Nei dodici distretti della città, solo a Neukölln l’incidenza è ancora superiore a 50. Spandau, Mitte e Marzahn-Hellersdorf hanno riportato, invece, incidenze superiori a 30. Nelle ultime ore, il numero di pazienti malati di Covid-19 in cura negli ospedali di Berlino è sceso a 221, di cui 133 in terapia intensiva. Berlino punta a riaperture soprattutto nel settore culturale, uno dei più danneggiati dalla crisi economica in pandemia. Di pochi giorni fa è l’iniziativa della BVG per sostenere, con 1 euro in più sul prezzo del biglietto, la scena culturale indipendente di Berlino. Il senatore della cultura Klaus Lederer, inoltre, sembra propenso a lasciare che i club organizzino eventi all’aperto. Dopo un anno, sarebbe la prima volta che ai gestori dei club viene consentito di organizzarsi in questo modo.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Tobias Rademacher, CC0 Unsplash

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *