“Draghi ottimo per l’Italia”. Il giudizio di Scholz, Ministro tedesco delle finanze

Parole di stima quelle rivolte da Olaf Scholz nei confronti del neo Presidente del Consiglio italiano

Il Ministro tedesco per la finanza, Olaf Scholz, elogia il nuovo Primo Ministro Mario Draghi definendolo un “vero europeo”. Fiducioso delle sue capacità di gestione delle risorse economiche, confida che presto verrà presentato un pacchetto di riforme per liberare i soldi del Recovery Fund. Hellenic Shipping News riporta anche una dichiarazione rilasciata ai giornalisti prima di un meeting virtuale tra i Ministri dell’Eurogruppo: “In Italia, è stato di nuovo formato un governo pro-Europa. Questo è davvero un bel segno”. Draghi, che si è distinto nelle istituzioni europee soprattutto per aver ricoperto la carica di Presidente della BCE, sabato ha prestato giuramento come Primo Ministro.

Mario Draghi, l’uomo del “Whatever it takes”

Mario Draghi (3 settembre 1947, Roma) è un economista e politico italiano. Noto per essere un uomo altamente carismatico ed autorevole, i suoi tratti più distintivi sono forse frutto dell’evento più tragico della sua vita. Infatti, a quindici anni perse entrambi i genitori e, in quanto fratello maggiore, si ritrovò presto a dover ricoprire il ruolo di capo famiglia. Da giovanissimo imparò a reagire alle situazioni senza soffermarsi a pensare a quello che succede ma, piuttosto, cercando una soluzione. La carriera di Mario Draghi iniziò sotto la guida di Carlo Azeglio Ciampi, fu proprio quest’ultimo nel 1991 a consigliarlo come Direttore Generale del Ministero del tesoro, ruolo che ricoprì per 10 anni. Dopo un’esperienza quinquennale da Governatore della Banca d’Italia, nel 2011 divenne 3° Presidente della Banca centrale europea. Quando durante il suo mandato si ritrovò di fronte alla più grande crisi finanziaria della storia dell’euro, il comportamento che Draghi assunse è sintetizzabile dalla sua celebre frase “Whatever it takes” (Tutto ciò che è necessario).

Crisi politica e governo tecnico

A seguito delle dimissioni di Giuseppe Conte, il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha affidato a Draghi il compito di formare un nuovo Governo. Mentre per la Bild in Italia è tornata la normalità e si respira la “dolce vita”, Mario Draghi ha accettato l’incarico di formare il nuovo governo tecnico. Il compito del nuovissimo esecutivo sarà principalmente di condurre l’Italia fuori dalla pandemia e gestire i soldi del Recovery Fund per la ripresa economica e sociale del Paese.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Mario Draghi World Economic Forum 2013.jpg / ©World Economic Forum / CC2.0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *