Non solo fabbrica, la Tesla vuol far di Berlino un centro d’eccellenza nella ricerca

Nuove idee e ingegneri da tutta Europa arriveranno a Berlino grazie al nuovo centro di design e progettazione di Tesla

Tesla aprirà un centro per la progettazione e design nella futura Gigafactory4 di Berlino. Lo ha annunciato l’amministratore delegato, Elon Musk, confermando così alcune indiscrezioni trapelate poche settimane fa. Questo consentirà alla società americana di reclutare progettisti e disegnatori da tutta Europa, oltre a sfruttare le enormi competenze di design e ingegneria del settore automobilistico tedesco. La scelta di Berlino non è un caso, essendo la città più giovane e dinamica d’Europa, dove ogni giorno si sviluppano centinaia di nuove idee.

La società di Elon Musk si espande in Europa e Asia per studiare la domanda locale e proporre prodotti pensati ad hoc

La scelta di aprire in Europa un centro di design e progettazione è frutto di una strategia ben definita dallo stesso Musk. Così come per la nuova factory cinese, il centro servirà per studiare la domanda locale e adeguare i veicoli alle esigenze dei consumatori. Strategia ad hoc per incrementare i due mercati più proficui per l’azienda, quello asiatico ed europeo. Non solo la casa potrà sviluppare ed ampliare le proprie capacità ingegneristiche, ma anche semplificare i processi di qualsiasi linea di prodotto. A differenza della fabbrica californiana, i reparti di progettazione, ingegneria e produzione verrebbero integrati l’uno con l’altro. Le nuove Gigafactory cinese e tedesca rappresentano un ampliamento a livello globale per Tesla, che attualmente progetta tutti i loro prodotti a Hawthorne in California.

Elon Musk apre la nuova “Gigafactory 4”

Il 9 Gennaio scorso è stato dato il via libera a Tesla per l’acquisizione dei 300 ettari di terra alle porte di Berlino. La casa automobilistica statunitense prevede che la sua “Gigafactory” numero 4 produrrà fino a 500.000 unità di vari modelli ogni anno.  Tesla ha reso noto che i lavori per la costruzione della fabbrica dovrebbero iniziare nella prima metà dell’anno. Mentre le prime super car elettriche saranno pronte a partire da Luglio 2021. Il consiglio della società deve ancora firmare l’accordo che prevede la vendita al costo di 41 milioni di euro (45,6 milioni di dollari). Il fondatore, Elon Musk, ha espresso le sue riserve dicendosi speranzoso sul fatto che il progetto della compagnia nel Brandeburgo non si scontri con ritardi simili alla costruzione dell’aeroporto di Berlino-Brandeburgo.

Leggi anche: Tesla? No grazie. La protesta alle porte di Berlino

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *