Germania, sirene in tutto il Paese per prepararsi all’eventuale giorno della catastrofe

Per non allarmarsi in caso di segnali d’allarme: la Germania si prepara al peggio

Impazzano sirene d’allarme in tutta la Germania. Interruzione improvvisa dei programmi e della radio. Ma niente panico, tutto regolare, avverte la portavoce del governo federale, Ulrike Demmer. Si tratta del primo “Warntag” tedesco previsto per la mattinata di giovedì 10 Settembre. A partire dalle 11 circa scatteranno in tutta la Germania segnali d’allarme. Ma senza una vera e propria catastrofe. Conoscenza e consapevolezza dei cittadini del funzionamento di queste procedure sono il vero scopo di questo progetto. Un’iniziativa, prosegue il governo federale nel The Local, prevista annualmente ogni secondo giovedì di Settembre.

Ma i segnali d’allarme non saranno uguali in tutta la Germania. Ogni stato federale provvederà ai proprio sistemi di segnalazione, diversificandoli. A Berlino, ad esempio, le classiche sirene d’allarme saranno sostituite da segnali via radio e TV. Inoltre, una combinazione vincente tra sistemi tradizionali e d’ultima generazione dovrebbe assicurare un grande successo del progetto generale. Alle semplici sirene installate per tutta la città, si accompagneranno anche schermi pubblicitari con segnali d’allarme all’avanguardia.  Ma non è finita qui, prosegue il The Local. Gli organi federali coinvolti nel progetto hanno già fornito le coordinate necessarie per scaricare l’app NINA. Acronimo di Notfall-Informations-und-Nachrichten-App (applicazione per informazione e notifica d’emergenza), NINA provvederà ad inviare un messaggio d’allarme parallelamente allo svolgimento del programma d’esercitazione. Poco importa quando o dove l’utente si trovi. Necessaria è l’installazione sul proprio smartphone per ricevere in tempo reale il signale d’allarme.

Infine, precise linee-guida comportamentali saranno messe a disposizione dei cittadini. Questo per un agire sicuro e consapevole in vista di futuri eventi catastrofici. Inondazioni, tempeste, incendi sono eventi che mettono in gioco la sopravvivenza. In tali circostanze, afferma Ulrike Demmer, un puntuale segnale d’allarme è fondamentale per salvare vite. Giocare d’anticipo, infatti, consente di mettere in sicurezza se stessi, cari, ed amici.

https://pixabay.com/it/photos/allarme-fuoco-marca-rosso-1644173/

-© Pixabay: Tama 66/ 1862

Prepararsi alle catastrofi: motivi, obiettivi e strategie del primo Warntag tedesco

L’informazione in tempo utile prima di tutto. Per questo motivo i singoli governi federali tedeschi si sono ben attrezzati. La giornata di giovedì 10 Settembre rappresenta un momento di grande sperimentazione per tutta la Germania. Un progetto strutturato nei minimi dettagli per prepararsi al meglio a fronteggiare il peggio. Ma perchè proprio il secondo giovedì di Settembre? Strategica anche la data scelta. Come precisa il Morgenpost, in questo periodo la maggior parte dei giovani ha già ripreso la scuola. Questo consente un’ottimale coinvolgimento dell’intera società e diffusione importanti indicazioni comportamentali.

Affidarsi ad esperienze pregresse o “sentito dire” è da evitare in caso di catastrofi. Questa l’opinione del presidente della BBK, Christoph Unger. L’importanza di un valido segnale d’allarme ce l’hanno insegnata eventi come attacchi terrostici, catastrofi naturali o l’attuale pandemia del Covid-19. Da qui, prosegue il Morgenpost, l’esigenza di intervenire e migliorare le capacità gestionali. Complementari ai segnali d’allarme sono delle specifiche indicazioni comportamentali. Un esempio: mantenere la calma, seguire gli aggiornamenti ed avvertire immediamente cari e vicini.

Oggetto di valutazione saranno differenti misure di segnalazone. Sfruttando le potenzialità delle varie tipologie di sistemi, si cerca di creare un mix tra insostituibili classici ed eccellenze d’avanguardia. Questo per assicurare la migliore performace possibile. Le vecchie sirene, ad esempio, sono ancora molto utili durante la notte, quando dispositivi come smartphone o TV sono spenti. D’altraparte, sistemi attuali come l’app NINA raggiungono immediatamente e in qualsiasi luogo gli utenti. Gioiello tecnologico dell”Ufficio Federale per la protezione civile e soccorso (Bundesamt für Bevölkerungsschutz und Katastrophenhilfe) a Bonn, NINA collabora con i sistemi satellitari federali. Attraverso meccanismi modulari d’allarme è capace di diffondere segnali d’allarme a livello locale. Ma non funziona solo in caso di catastrofe. NINA fornisce importanti informazioni meteo direttamente dai servizi meterologici tedeschi. Basta avere il proprio smartphone a portata di mano con l’app installata. Un’azione piuttosto ordinaria da cui, però, può dipendere la sopravvivenza.

Leggi anche: Incidente sulla Ku’damm rivela giro di corse clandestine. Donna delle pulizie in condizioni critiche

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay -© Aitoff/ 554

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *