Incidente sulla Ku’damm rivela giro di corse clandestine. Donna delle pulizie in condizioni critiche

Una donna è rimasta gravemente ferita in un’apparente corsa clandestina tra auto

Nella notte di martedì 1 settembre, una donna di origine polacca e sua figlia, rispettivamente di 45 e 17 anni, sono rimaste gravemente ferite in un incidente automobilistico. La collisione è avvenuta sulla boulevard Kurfürstendamm, rinomata via dello shopping, quando una BMW noleggiata da quattro persone si è scontrata con la Ford Fiesta delle due vittime. I pirati della strada sono poi scappati a piedi e sono tuttora ricercati dalla polizia. La donna è stata rianimata sul luogo dell’incidente e trasferita successivamente in ospedale, dove rimane in condizioni molto critiche. Secondo alcuni testimoni, la BMW correva a folle velocità cercando di superare altre due auto.

I politici locali lamentano un aumento di corse clandestine

È un trend preoccupante quello che coinvolge la Ku’damm, un tratto di strada lungo 3,5km considerato – dalle statistiche sugli incidenti stradali – nella top five tra le piste di corse illegali. In particolare, il tratto di strada dove è avvenuto l’ultimo incidente è tra i preferiti perché per 500m non presenta né semafori né dispositivi per il controllo della velocità. Negli ultimi anni, con l’aumento degli incidenti, sono aumentati anche i controlli. La svolta è avvenuta nel 2016, quando un 69enne alla guida di una Jeep è stato ucciso da un racer, accusato poi di omicidio. Dal 2017 la polizia ha cominciato 1700 procedure investigative contro le corse illegali. I politici locali richiedono tuttavia altre misure.

Le misure richieste

Gli amministratori locali richiedono un aumento degli autovelox e la revoca automatica della patente per tutti i trasgressori. Sarà inoltre necessaria la chiusura della strada al traffico, eccetto per i bus, le biciclette e i veicoli per le consegne. I servizi di emergenza e l’operatore locale per i trasporti, BVG, hanno tuttavia respinto l’idea di introdurre ostacoli per ridurre la velocità. Il motivo che fa tardare le misure richieste – spiega Andreas Winkelmann, funzionario incaricato di perseguire le corse clandestine a Berlino – è la mancanza di una “scena di gara” consolidata. Spiega, infatti, come molto spesso le corse vengano organizzate spontaneamente partendo dal semplice confronto con il guidatore vicino. Nonostante questo, si cercherà di stringere i controlli sui noleggi: sarà più difficile per i giovani automobilisti noleggiare una macchina potente, anche se spesso questi trasgressori utilizzano macchine di famiglia.

Leggi anche: «Io, italiana in Germania, incinta di 7 mesi: sierologico positivo, tampone negativo»

Studia tedesco via Zoom/Skype con lezioni private o collettive, corsi da 45 ore collettivi (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *