Germania risarcisce i sopravvissuti all’Olocausto ora in crisi economica per la pandemia

Un risarcimento per i sopravvissuti all’Olocausto: la Germania darà 662 milioni di dollari nei prossimi due anni.

La Germania ha deciso di stanziare una somma di più di mezzo miliardo di euro per i sopravvissuti all’Olocausto. Il risarcimento, che ammonta a un totale di 662 milioni di dollari (circa 565 milioni di euro), è destinato ai sopravvissuti che al giorno d’oggi vivono in Israele, America del Nord, Europa occidentale ed ex Unione Sovietica e che non fanno parte della comunità ebraica tedesca. La notizia è stata diffusa dall’organizzazione che negozia i risarcimenti alle vittime dell’Olocausto con il governo tedesco. La Conference on Jewish Material Claims Against Germany, chiamata semplicemennte “Claims Conference” (Conferenza sui Risarcimenti), ha fissato in due anni la scadenza dei pagamenti.

I motivi del risarcimento: materiali e psicologici.

Le ragioni di questo gesto sono da contestualizzare nella situazione sanitaria che ha toccato il mondo intero dalla scorsa primavera: la pandemia del Covid-19. La maggior parte dei sopravvissuti alla catastrofe dell’Olocausto vivono in condizioni di salute pessime. Queste possono essere dovute ad una questione fisica, visto che sono tutti anziani e quando erano giovani si sono visti privati di una giusta alimentazione e di cure corrette. In altri casi, il malessere psicologico può essere dovuto al vivere una vita in totale solitudine visto che molti di loro hanno già perso la famiglia o hanno dei problemi di natura psicologica. Queste problematiche possono essere legate alle reminiscenze di un passato traumatico dovuto alle persecuzioni naziste. Un passato che non è stato sicuramente facile da superare e che ha lasciato un’impronta indelebile sul presente.

Le cifre: 2.400 euro in due anni.

Secondo quanto ha dichiarato in un’intervista Greg Schneider, vice presidente esecutivo della Claims Conference, circa la metà dei sopravvissuti all’Olocausto che oggi vivono negli Stati Uniti risiedono a Brooklyn. Essendo questo quartiere uno dei punti più colpiti in America dall’epidemia, le somme sarebbero ben accette dalla comunità. Adesso, a distanza di qualche mese dalla prima ondata, i contagi stanno drasticamente aumentando anche in Israele, nell’Europa dell’Est e in altre regioni.

Ad oggi la Germania ha pagato circa 80 miliardi di dollari per la riparazione dei danni provocati dalla dittatura nazista  cifre erogate dopo gli accordi del 1952. In questo caso, ognuno dei sopravvissuti riceverà un totale di 2.400 euro in due pagamenti (circa 2.800 dollari). Le somme sono da aggiungere ad altri 4 milioni di dollari che i sopravvissuti hanno ricevuto dalla Claims Conference la scorsa primavera.

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay – Licenza di Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *