Italiani in Germania, hobby e passatempi: calcio, giochi online e l’arte della cultura

Continua a crescere in maniera esponenziale il numero di italiani immigrati in Germania a caccia di lavoro e fortuna.

Dopo il boom degli anni ’60, l’ultimo ventennio ha riservato una crescita del 7% rispetto agli anni ’80-’90. Fuga degli italiani all’estero a causa delle precarie condizioni lavorative dello Stato Italiano: crisi economica, stipendi non adeguati agli standard europei e proiezione verso il futuro decisamente preoccupante. Detto questo, sorge spontanea una domanda: come vive un italiano in Germania? Clima leggermente differente da quello italiano, modi, costumi e usanze in totale contrasto con il “Bel Paese”, ma occhio anche ai tantissimi lati positivi dello Stato tedesco. Grande offerta di lavoro, grande qualità di vita e tantissimo tempo libero da dedicare ai propri hobby e passatempi.

Il calcio resta al primo posto tra gli hobby dei cittadini italiani immigrati in Germania, ma largo spazio anche al mondo interattivo, tra universo social e giochi online. Oltre alle scommesse sportive, gli italiani immigrati in Germania amano cimentarsi con le slot machine, in particolar modo con la slot Gallina, una slot totalmente innovativa, ricca di novità, nuove giocabilità e colori decisamente frizzanti. La slot Gallina è presente sia nelle tantissime applicazioni di giochi online per smartphone e tablet, sia all’interno dei “casinò fisici”. Come accennato, però, gli italiani in Germania amano anche il mondo della scommesse sportive: dalla Bundesliga alla Serie A, dalla Liga alla Premier League, il mondo del calcio e delle scommesse resta il passatempo più diffuso in terra tedesca.

Italiani in Germania, spazio anche alla cultura: cosa visitare in Germania?

Cosa visitare in Germania in caso di trasferimento o di piccola vacanza? I tedeschi conservano fedelmente tratti della loro storia e della loro cultura. Questo aspetto lo si può notare in maniera marcata e decisa già dai primi approcci con la realtà tedesca. Edifici curati nel minimo dettaglio e tratti storici ben definiti. Tra le tante opere d’arte che caratterizzato la Germania, giusto citare il “Castello di Neuschwanstein”, magnifica struttura costruita alla fine del XIX secolo e situato nel sud-ovest della Baviera nei pressi di Füssen. Curioso il nome “Neuschwanstein”, che in italiano si traduce con “La nuova pietra del Cigno”. Luogo incantato da visitare senza alcun tipo di dubbio.

Particolare attenzione anche alla “Porta di Brandeburgo”, una porta in stile neoclassico. Si trova sul lato occidentale del Pariser Platz, nel quartiere di Mitte al confine con il quartiere del Tiergarten. Come noto, questo è il monumento più famoso di Berlino ed è conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città stessa. Inutile sottolineare il suo grande fascino e la sua maestosità.  Infine, appuntamento con la storia moderna con la visita al “Muro di Berlino”, il quale, come noto, divideva la Germania Ovest da quella dell’Est. La visita al “Muro di Berlino” commemora l’omaggio alle vittime assassinate, una conseguenza causata dalla dittatura comunista dalla quale tentavano di scappare.

In conclusione, un italiano che vive in Germania potrebbe riscontrare qualche difficoltà d’ambientamento solamente all’inizio, per poi lasciarsi andare agli hobby, tradizioni, storia e cultura del popolo tedesco.

 

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Foto copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *