Germania, morto di Coronavirus rumeno arrivato per la raccolta di asparagi

Deceduto un lavoratore stagionale venuto della Romania in Germania per la raccolta di asparagi. L’uomo era risultato positivo al tampone

Nella regione del Baden- Württemberg è deceduto un lavoratore stagionale di origine rumena. Aveva 57 anni e, secondo le informazioni dello Spiegel, era risultato positivo al tampone. Il corpo senza vita è stato trovato il giorno 11 aprile nel suo alloggio. Inizialmente le cause della morte non erano ben chiare, ma dopo aver effettuato il test per Covid-19 si è scoperto che la vittima aveva contratto il coronavirus. Il Ministero degli Interni della città di Stuttgart ha poi confermato l’ipotesi.

Controlli in azienda per tracciare possibili contagi

La vittima era uno dei centinaia di lavoratori stagionali giunti nella regione del Baden-Württemberg per aiutare le azienda agricole con il raccolto. L’aiutante si trovava da tempo in Germania ed è proprio nel paese tedesco che ha contratto il virus. Si dice che fosse già entrato nella Repubblica Federale il 20 marzo. L’uomo lavorava in un’azienda di Bad Krozing, dove prestava il suo aiuto nella raccolta degli asparagi. Nell’ultimo periodo lamentava di avere tosse e raffreddore. Dopo la sua morte, il dipartimento della sanità del distretto Breisgau-Hochschwarzwald ha adottato misure per prevenire un ulteriore focolaio della malattia tra i lavoratori agricoli. Le persone che sono state a contatto con la vittima verranno esaminate per individuare eventuali ulteriori casi di contagio.

Urgente richiesta di lavoratori stagionali da parte delle aziende agricole

In Germania, la richiesta di lavoratori agricoli stagionali ormai è molto alta, soprattutto nelle zone in cui è in pieno svolgimento la raccolta di asparagi. Anche le aziende frutticole, orticole e vinicole stanno urgentemente cercando aiutanti. Il Ministero dell’Agricoltura del Baden-Württemberg prevede che in aprile saranno necessari circa 4900 lavoratori per il raccolto. Solo all’inizio del mese il governo tedesco ha deciso di far arrivare 40.000 lavoratori stagionali dall’Europa dell’Est in aprile e maggio, nonostante il virus dilagante, dopo che questo era stato inizialmente vietato a causa della pandemia di corona. Secondo le informazioni della Baden-Airpark GmbH, circa 3000 lavoratori del raccolto provenienti dalla Romania sono arrivati all’aeroporto di Karlsruhe/Baden-Baden tra il 9 e il 14 aprile.

Leggi anche: Un’azienda tedesca di filtri da caffè ora produce mascherine e le esporta nel mondo

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] della Romania con gli altri paesi UE rimangono aperte e hanno già causato alcuni problemi, specie per i lavoratori romeni nei paesi dell’Europa occidentale. Anche con l’Ungheria le […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *