Germania, fermato piano per grande attacco terroristico neonazi

12 arresti in 6 stati federali. Il gruppo si è formato a settembre dell’anno scorso in chat. Dopodiché si sono incontrati in varie riunioni. Nelle loro chat intercettate hanno parlato di fare vari attacchi armati

Una massiccia operazione anti terrorismo di polizia ha portato all’arresto di 12 persone lo scorso venerdì in 6 stati federali. Sgominata una rete di militanti di estrema destra che stava pianificando di compiere alcuni attacchi. Quattro uomini sono stati arrestati per sospetto terrorismo, otto come sospetti sostenitori. Il gruppo avrebbe pianificato di usare armi semiautomatiche per imitare gli attacchi dello scorso marzo a Christchurch, in Nuova Zelanda, in cui 51 persone sono state uccise in due moschee. Inoltre si parlava attacchi contro politici, richiedenti asilo e musulmani. Nelle perquisizioni è stato trovato materiale compromettente. Uno degli arrestati ha fatto parte delle forze dell’ordine. Dopo l’assassinio del presidente del distretto di Kassel, Walter Lübcke, avvenuto l’estate scorsa, si sono riaccesi i riflettori sulla realtà dell’estrema destra.

Un impiegato nell’amministrazione della polizia tra i sostenitori del gruppo

La polizia ha effettuato perquisizioni lo scorso venerdì mattina nel Baden-Württemberg, Baviera, Bassa Sassonia, Nord Reno-Westfalia, Renania-Palatinato e Sassonia-Anhalt. Trovati armi da fuoco e da taglio e materiale di propaganda. Tra questi anche il “Mein Kampf” di Adolf Hitler. Il gruppo si è formato su una chat a settembre, dopodiché si sono incontrati più volte di persona. Nelle chat intercettate parlavano di compiere attacchi contro politici, richiedenti asilo e musulmani. Tra i promotori del gruppo ci sono alcuni elementi già noti alle forze dell’ordine. Gli altri accusati avrebbero accettato di sostenere finanziariamente il gruppo, di procurare armi o di partecipare a futuri attacchi. L’elemento più preoccupante è l’appartenenza di un milianteo all’amministrazione della polizia del Nord Reno-Westfalia, dove ha lavorato per decenni.

L’estrema destra continua a crescere e organizzarsi in piccoli gruppi

I riflettori sulla realtà dell’estrema destra si sono riaccesi dopo l’assassinio del presidente del distretto di Kassel, Walter Lübcke, avvenuto il 2 giugno dell’anno scorso. Per questo delitto è stato arrestato un’estremista di destra. Anche altri fatti di cronaca come la sparatoria avvenuta ad Halle, dove un’estremista ha assaltato una sinagoga uccidendo due persone, hanno fatto alzare le preoccupazioni. Le autorità di sicurezza hanno identificato e neutralizzato alcuni gruppi terroristici, tra cui la Oldschool Society, il gruppo Freital e la Revolution Chemnitz. A gennaio il ministro federale dell’Interno Horst Seehofer ha messo al bando l’associazione neonazista Combat 18. 

Leggi anche: “Berlino, sparatoria in centro. Ucciso un uomo, killer in fuga

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Picture: screenshot from Youtube 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *