Germania, affitti (finalmente) in calo in alcune zone

Affitti sempre più in calo in Germania

Uno studio della F + B ha rivelato un calo degli affitti in molte delle città tedesche più costose soprattutto nell’ultimo trimestre del 2019. Il prezzo degli immobili invece è in crescita, e si registrano sempre meno acquisti di proprietà.

La Baviera è il Land nel quale i prezzi sono più diminuiti

Secondo uno studio della società di ricerche di mercato F + B Forschung und Beratung nel 2019 in Germania i costi di affitto sono rimasti stabili, e in alcuni casi sono addirittura diminuiti. Durante la prima metà del 2019, gli affitti degli appartamenti a Berlino sono calati, mentre durante l’ultimo trimestre sono rimasti invariati. Secondo lo studio, sono in calo non solo a Berlino ma anche in altre città. I prezzi sono scesi in molte delle 50 città tedesche più costose. Gli affitti a Monaco di Baviera sono diminuiti ancora più drasticamente che nella capitale: di 30 centesimi per metro quadrato, vale a dire del 2,2%. Nella capitale bavarese il calo ha interessato solo gli ultimi due trimestri, anche se rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente sono ancora in netto aumento (2,6%). Anche gli affitti di appartamenti a Stoccarda sono diminuiti dell’1% nell’ultimo trimestre. Garmisch-Partenkirchen in Baviera ha registrato il calo più netto del 4,4%, seguita da Fellbach con un calo del 3% e Olching dove gli affitti medi sono scesi del 2,3%. 

La differenza del resto della Germania rispetto a Berlino. 

Mentre si registrano cali in tutta la Germania, la situazione nella capitale tedesca è molto più particolare. A Berlino, gli affitti dovranno essere completamente congelati per cinque anni, il tetto massimo sarà di 9,80 euro per metro quadrato. La legge entrerà in vigore all’inizio di quest’anno. Il tanto discusso tetto degli affitti a Berlino, potrebbe servire da modello anche per le altre città. Il numero delle richieste di affitto è in crescita soprattutto a Berlino, mentre le vendite di appartamenti sono decisamente in calo. Questo per via dei prezzi degli immobili che sono in aumento costante.  Gli acquirenti hanno pagato il 13% in più per le case unifamiliari e bifamiliari rispetto al 2018. 

Leggi anche: “Berlino, dal 2020 chi fa pagare sarà costretto a diminuire il costo”

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Foto copertina: Stephelenor / Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *