Berlino, dal 2020 chi fa pagare troppo sarà costretto a diminuire il costo dell’affitto

Il blocco degli affitti di Berlino avverrà davvero

Dopo mesi e mesi di lunghe e aspre discussioni, il Mietendeckel, la legge che mette un tetto al costo degli affitti entrerà finalmente in vigore. Non subito però. L’iter prevede ancora che la norma passi dal Senato di Berlino e si prevede che questo accadrà nel primo quadrimestre del 2020. Dopo nove mesi dalla sua approvazione, la legge entrerà in vigore in maniera retroattiva a partire dal 18 Giugno 2019.

I numeri della nuova legge e da quando si possono richiedere indietro i soldi pagati in eccesso

Circa 1.5 milioni di case nella capitale avranno l’affitto congelato per i prossimi cinque anni. Il tetto massimo  sarà di 9,80 euro per metro quadrato. Secondo il Dipartimento per lo Sviluppo Urbano di Berlino, sono circa 340.000 le famiglie berlinesi che otterranno la riduzione dell’affitto grazie alla nuova legge: il 20%, 68.000 affittuari, riceveranno questo beneficio già nei primi due anni dall’attivazione del calmiere. Sarà anche retroattivo: chi ha pagato troppo in questi mesi, potrà chiedere indietro “il maltolto” calcolando quanto pagato di troppo da giugno 2019 al momento della richiesto

Come si abbasseranno i costi

Come si ottiene una riduzione dell’affitto? Gli interessati devono fare domanda per proprio conto. Se la domanda sarà accettata, l’affitto verrà ridotto a partire dal mese successivo rispetto alla data della richiesta: presentando una domanda per il Gennaio 2021, il proprio affitto sarà ridotto dal Febbraio 2021. Le famiglie berlinesi risparmieranno fino 2.5 miliardi di euro ma si prevede anche una perdta di 421 milioni di tasse, a causa dei profitti più bassi. Le agenzie immobiliari hanno ovviamente definito la legge ‘anticostituzionale’. Man mano che il governo di Berlino si avventura in un territorio inesplorato, nuove lamentele e cause legali si preparano all’orizzonte.

Leggi anche: Affitti, Berlino come Londra e Parigi: 599 euro al mese per 10 mq a Kreuzberg

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter!

Immagine di copertina: CC0 on Pixabay

1 commento
  1. Livio Pittui
    Livio Pittui dice:

    Si tratta di una legge chiaramente incostituzionale, che per assurdo aumenterá i prezzi degli affitti invece di diminuirlo essenzialmente per due motivi.
    a) i proprietari che hanno un appartamento vuoto non lo affitteranno e sopratutto non lo rinnoveranno aspettando che la legge venga dichiarata incostituzionale
    b) gli investitori che stanno progettando nuovi edifici se la daranno a gambe levate.
    -> ci saranno meno appartamenti a disposizione, quindi i prezzi aumenteranno.
    Facciamo un esempio, una persona compra in Mitte un appartamento e lo ristruttura completamente in appartamento di lusso per affittarlo. L’inquilino avrebbe teroricamente la possibilitá di pagare la metá dell’affitto, se non di piú. Andiamo tutti a vivere a due lire con vista sulla porta di Brandenburgo!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *