Berlino “regala” le terrazze ai ristoranti

Il Senato decide di aprire marciapiedi, parcheggi e strade per la gastronomia

A Berlino, il Senato dà finalmente il via libera alla ristorazione all’aperto nei parcheggi e nelle strade. L’amministrazione del traffico raccomanda ai distretti di dare il permesso ai ristoratori e ai proprietari dei locali di usufruire dei parcheggi all’aperto. Questo consentirebbe loro di rispettare più facilmente le norme sulla distanza e sull’igiene durante la crisi della corona. Centinaia di aziende di catering desiderano approfittare di questa opportunità. Dall’altra parte però, gli automobilisti delle strade di Berlino non sembrano essere molto contenti di questa proposta. Si trovano infatti a condividere lo spazio limitato con tavoli, camerieri e clienti, quando già normalmente è già abbastanza difficile trovare un parcheggio nella capitale tedesca. Anche le terrazze dei palazzi potranno essere adibite per accogliere i clienti.

Si possono servire i clienti su strade e marciapiedi

Questa settimana il Senato di Berlino ha deciso che i locali possono servire i loro clienti su marciapiedi e sulle strade. Tuttavia, bisogna evitare l’allestimento casuale di tavoli e sedie. Secondo l’amministrazione del traffico, è possibile estendere l’area sui marciapiedi fino a quando i pedoni possono passare senza barriere. Al fine di mantenere uno spazio libero sufficiente per i pedoni, gli esercizi di ristorazione potranno in futuro occupare posti auto, ma non posti auto speciali. L’uso delle strade è limitato alle strade laterali. Nelle immediate vicinanze devono essere previste corsie di ricambio per le piste ciclabili più frequentate.

Alcuni distretti hanno già concesso l’autorizzazione, altri sono più scettici

Il pericolo di un’infezione da Coronavirus persiste ancora. Esperti come il virologo berlinese Christian Drosten si aspettano che il rischio più basso si verifichi nelle aree di ristorazione all’aperto sotto il cielo aperto. Per questo motivo il quartiere di  aveva inizialmente annunciato che sarebbero stati messi a disposizione dei posti auto anche per la gastronomia. Circa 250 proprietari di locali hanno chiesto l’autorizzazione per usufruire degli spazi esterni. Invece, i distretti di Mitte e Spandau si mostrano ancora scettici. Tuttavia l’amministrazione del traffico consiglia loro di seguire l’esempio del quartiere di Friedrichshain-Kreuzberg.

Leggi anche: Lavoro a Berlino, Enel cerca un Technical Support Specialist

Studia tedesco via Skype con lezioni private o collettive, corsi da 48 ore (max 8 persone) a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Pixabay

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *