Berlino, ciclista investe e uccide un pedone: 1600€ di multa

Berlino, un ciclista è stato condannato a pagare una multa di 1600€ per aver provocato la morte di un pedone.

Un ciclista 24enne è stato condannato a pagare una multa per aver provocato la morte di un pedone. L’incidente è avvenuto nel giugno 2020 a Berlino, nel distretto di Mahlsdorf. Il giovane, in un momento di distrazione, ha ignorato il semaforo rosso per i ciclisti, investendo una donna di 86 anni. L’anziana è deceduta in ospedale tre settimane più tardi. A distanza di un anno, il tribunale distrettuale di Berlino-Tiergarten ha condannato il ragazzo a pagare una multa di 1600 euro.

La dinamica dell’accaduto e la condanna del tribunale

Era il giugno 2020. Un giovane, alla guida della sua bicicletta, stava percorrendo la pista ciclabile sul lato destro della strada Hultschiner Damm quando ha ignorato il semaforo rosso per i ciclisti. Così facendo, ha investito una donna di 86 anni. La caduta ha provocato all’anziana un profondo trauma cranico. La vittima è stata immediatamente trasportata in ospedale, dove è deceduta tre settimane più tardi. La settimana scorsa il tribunale distrettuale di Berlino-Tiergarten ha condannato il giovane a pagare una multa di 1600 euro per la violazione della segnaletica stradale che ha provocato la morte della donna.

La risposta del giovane all’accusa

Da parte sua, il 24enne si era giustificato affermando di aver avuto un momento di distrazione a causa di alcuni pensieri legati al proprio lavoro. Sul momento, il giovane non stava prestando attenzione al traffico e non ha notato il segnale rosso per i ciclisti. La sua disattenzione è stata fatale per la donna. Tuttavia, secondo la difesa che assiste il ragazzo, egli aveva avuto un comportamento esemplare sulla scena dell’incidente, prestando subito soccorso all’anziana e allertando i servizi di emergenza. Successivamente, si era inoltre recato diverse volte in ospedale a farle visita.  Assai scosso e provato dalla vicenda, da quel giorno il giovane ciclista non ha più guidato nè l’auto nè la bicicletta.

A Berlino il numero di incidenti stradali continua ad aumentare. Nella maggior parte dei casi, gli automobilisti ne sono protagonisti, anche se i pedoni, in particolar modo quelli anziani, sono ad alto rischio di incidenti nella capitale. L’anno scorso sono state registrate a Berlino ben 5o vittime della strada; di questi, 19 erano pedoni. Nel 2020 è stata approvata dalla Camera dei Rappresentanti di Berlino una legge per proteggere i pedoni. Tale regolamento fa parte della legge sulla mobilità di Berlino. Alcune delle misure prevedono la creazione di attraversamenti sulle strisce pedonali e l’installazione di isole centrali. Ciò nonostante, nella capitale continuano a verificarsi sempre più incidenti che coinvolgono ciclisti e, soprattutto, pedoni, che rimangono dunque gli utenti della strada ad essere più in pericolo.

Leggi anche Berlino, altro ciclista muore investito da un’auto

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine di copertina: Ciclista / ©Pixabay / CC0 https://berlinomagazine.com/wp-content/uploads/2020/04/bike-1877387_1920.jpg

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *