Rakotzbrücke, il misterioso Ponte del Diavolo nel profondo della Germania orientale

Nel profondo della Germania orientale, si trova un ponte così speciale che secondo la leggenda fu costruito dal diavolo. Parliamo del ponte Rakotzbrücke

Il Kromlau Azalea and Rhododendron Park si trova in Sassonia, a due ore di macchina da Berlino e a pochi chilometri a est da Dresda. L’elemento centrale del parco di Kromlau è il lago Rakotzsee ed è proprio lì che si può ammirare il Rakotzbrücke.

Durante la realizzazione della grande riserva naturale ricca di alberi e tante specie vegetali, si rese necessaria la costruzione di un collegamento fra i due lembi di terra, che permettessero il passaggio dei pedoni da una sponda all’altra. Ma quello che fu realizzato non è un semplice collegamento, ma uno dei ponti più suggestivi del mondo, una costruzione straordinaria che lascia senza fiato. Un ponte di pietra che sembra uscire da una fiaba, senza barriere e passamano, formato da un arco perfetto, che si riflette nell’acqua creando un cerchio perfetto da qualsiasi angolo si osservi. Questo spettacolo straordinario è uno dei più amati dai fotografi professionisti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da K (@coffeecherryme)

La storia del Rakotzbrücke

Il Rakotzbrücke è stato realizzato nel XIX secolo per volere di Friedrich Hermann Rotschke, cavaliere di Kromlau e grande amante della natura. Nel 1842, essendo il proprietario terriero di tutta la zona decise di investire tutti i suoi averi per la creazione del parco.  Le attrazioni principali di questa oasi naturale oltre al ponte del Diavolo, sono i bellissimi campi pieni di azalee e rododendri. Il parco è stato creato ispirandosi al modello del Parco di Muskau, sul confine tra Germania e Polonia, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2004.

Non c’è un migliore periodo per visitarlo, le varie stagioni regalano atmosfere suggestive differenti. In primavera, quando la neve si scioglie e comincia la fioritura delle azalee e dei rododendri i visitatori vengono immersi in un’ambiente incantevole e unico. Anche in autunno, quando il luogo si arricchisce di alberi e cespugli pieni di foglie colorate, sembra di essere trasportati in una fiaba dei fratelli Grimm.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Junek (@filipjunek_photography)

La leggenda del Ponte del Diavolo

C’è una leggenda che avvolge il Rakotzbrücke, il Ponte del Diavolo. Si narra che l’architetto che lo progettò strinse un patto con il diavolo: in cambio di un ponte perfetto lui si sarebbe appropriato della prima anima che avrebbe attraversato il ponte. Il prosièguo della leggenda racconta che l’astuto architetto, per pagare il suo debito, decise di far passare sul ponte  per primo un cane.

Altre storie parlano di come il ponte sia il varco verso un’altra dimensione o di come, se si attraversa il ponte nelle notti di luna piena, verranno mostrate le vere abilità racchiuse in ognuno di noi. Altre narrazioni affermano invece che guardando il ponte da una certa angolatura si possa scorgere il vero volto di Satana. Una serie di leggende che come potrete immaginare servono solo ad aumentare il misticismo e la capacità attrattiva di un’opera architettonica davvero unica e speciale.

Leggi anche: 72 hrs True Italian Food Festival 2022, a Berlino la grande festa della cucina regionale italiana all’estero

Studia tedesco a Berlino o via Zoom con lezioni di gruppo o collettive, corsi da 48 ore a 192 €. Scrivi a info@berlinoschule.com o clicca sul banner per maggior informazioni

Non perderti foto, video o biglietti in palio per concerti, mostre o party: segui Berlino Magazine anche su Facebook, Instagram e Twitter

Immagine in evidenza di WilliWonka121 da Wikimedia Commons